Harry Potter e i doni della morte, arrivato nelle nostre librerie il 5 gennaio, potrebbe diventare un film diviso in due episodi. Le 776 pagine del libro presentano una girandola di avvenimenti e un epico scontro con Lord Voldemort che, parola di J.K. Rowling, sarebbe impossibile portare sul grande schermo «con meno di quattro ore di pellicola». In casa Warner non confermano né smentiscono, limitandosi a dire che «tutto è possibile». Un doppio film permetterebbe praticamente di raddoppiare gli incassi, con costi che verrebbero sensibilmente ammortizzati girando tutto insieme in stile Signore degli anelli. L’ipotesi di dividere in due un Harry Potter non è nuova: ci aveva già pensato Mike Newell per il voluminoso Calice di fuoco, ma poi la Warner optò per l’impianto tradizionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA