Non c’è due senza tre e Guillermo del Toro ne dà ulteriore conferma. Il regista ha infatti rilasciato un’intervista a Sci-Fi Wire in cui ha confermato di stare già pensando a un terzo episodio su Hellboy, l’eroe dei fumetti creato da Mike Mignola nel 1993, per l’etichetta Legend della casa editrice Dark Horse, da lui portato sul grande schermo nel 2004 e che tornerà in sala il prossimo 16 luglio 2008 con Hellboy 2: The Golden Army (nella foto). Nominato all’Oscar nel 2007 per la sceneggiatura de Il labirinto del fauno, che ha anche diretto, del Toro ha dichiarato: «Se ci fosse un terzo film, vorrei solo essere sicuro che fosse l’ultimo della serie. Niente prequel e niente sequel: nulla. Abbiamo già cominciato a “piantare” i semi per far nascere il terzo film…». Del Toro ha aggiunto che la storia tornerà alle origini “pulp” delle strisce originali. «La mia idea è quella di riportare in vita i personaggi dei nazisti, ma nel modo in cui opererebbero ora, “aggiornandoli”. Intendo dire: come reagirebbe la gente se tornassero i nazisti nel 2009/2010? Quanto sarebbero ricchi e potenti?». Mentre cercherà le risposte a queste domande il regista non avrà di che annoiarsi considerato il compito di grande responsabilità che ha accettato, firmando proprio in questi giorni il contratto con la New Line e la MGM per la direzione de Lo Hobbit. Del Toro si trasferirà in Nuova Zelanda per i prossimi quattro anni per lavorare sul progetto insieme a Peter Jackson – già regista della trilogia de Il Signore degli anelli, di cui Lo Hobbit è il “prequel” – che supervisionerà la produzione del film, che sarà ultimato per il 2010/2011.

© RIPRODUZIONE RISERVATA