Durante la sua attività promozionale per il divertente Operazione U.N.C.L.E. (nei nostri cinema dal 3 Settembre), a Henry Cavill è stata chiesta un’opinione in merito alle frequenti critiche rivolte ai cinecomic, il cui afflusso abbondante starebbe iniziando a stancare.

Lui, ovviamente, non concorda: «Penso che sia qualcosa di comune e per cui la gente continuerà a protestare. Al momento, il genere supereroico è il più prevalente, a dispetto del fatto che anche quello spionistico è molto forte quest’anno. Ma è semplicemente la sua natura: è uno dei generi più duraturi di questa decade, il supereroico. Continuerà a svilupparsi e le persone continueranno a lamentarsene, è sicuro. Invece il genere secondario cambierà ogni anno, e stavolta è semplicemente toccato allo spy movie».

Rivedremo Cavill nei panni dell’Uomo d’Acciaio il 24 Marzo 2016, in Batman v Superman: Dawn of Justice accanto a Ben Affleck, Jesse Eisenberg, Gal Gadot, Jeremy Irons, Holly Hunter, Lawrence Fishburne e Diane Lane.

Leggi anche: [UPDATE] Rumor: George Miller dirigerà un film targato DC, ma non sarà L’Uomo d’Acciaio 2! È la fine per il Superman di Henry Cavill?

Fonte: CBM

© RIPRODUZIONE RISERVATA