Il contratto degli attori di Hollywood scadrà il 30 giugno ma colloqui tra il sindacato degli attori di Hollywood Sag (Screen Actors Guild) e i produttori dell’Amptp (Alliance of Motion Picture & Television Producers) non hanno portato ancora a un accordo per il rinnovo. Lo scorso martedì, dopo 18 giorni, si è concluso come previsto il periodo a disposizione per i colloqui, che era già stato esteso due volte. Il Sag aveva chiesto un ulteriore estensione del tempo a disposizione ma adesso è il turno dal sindacato degli attori televisivi Aftra (American Federation of Television and Radio Artists) che, infatti, da ieri ha iniziato i propri colloqui con i produttori per il contratto relativo ai programmi televisivi in primetime. Il Sag aveva chiesto all’Aftra di poter continuare i propri colloqui con l’Amptp facendo così slittare l’inizio delle trattative dell’Aftra ma la richiesta è stata negata. I colloqui del Sag con le major riprenderanno il 28 maggio. I sindacati Sag e Aftra, che hanno in comune 44mila membri, da quest’anno seguono binari paralleli dopo avere sciolto a marzo l’accordo che da 27 anni li vedeva fianco a fianco nelle contrattazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA