Il publisher francese Ubisoft, responsabile di videogame di grande successo come Splinter Cell e Assassin’s Creed, giochi d’azione caratterizzati da una forte componente “stealth” (quando il giocatore deve riuscire a passare inosservato ai nemici per raggiungere i suoi obiettivi), ha annunciato l’intenzione di realizzare alcuni cortometraggi basati sulla trama di Assassin’s Creed II, secondo capitolo della serie videoludica in arrivo a metà novembre su PlayStation 3 e Xbox 360. Il progetto sarà presentato il 23 luglio nel corso dell’annuale Comic-Con di San Diego, la popolare fiera dedicata a fumetti, giocattoli e oggetti da collezione ispirati al mondo dell’intrattenimento, e verrà curato direttamente dalla sede Ubisoft di Montreal, insieme a Hybride Technologies, lo studio esperto di computer grafica che ha lavorato su pellicole del calibro di 300 e Sin City. La serie dei corti, della quale non si conosce ancora il numero totale, sarà intitolata Assassin’s Creed II: Lineage e verrà diffusa entro la fine del 2009; la trama racconterà la storia di Giovanni Auditore, il padre del protagonista del videogame Ezio, arricchendo l’ambientazione del gioco con informazioni aggiuntive e diversi retroscena. A livello narrativo e cronologico, infatti, il secondo capitolo del videogioco segna un salto temporale considerevole, passando dal periodo delle Crociate in Terra Santa al ‘400 italiano, mentre la presenza di figure storiche reali – una delle caratteristiche della serie – viene rispettata con camei prestigiosi, senza dimenticare Leonardo Da Vinci, addirittura uno dei personaggi principali del gioco.
«Nel corso degli ultimi anni, Ubisoft ha chiaramente esplorato il collegamento tra cinema e videogiochi, mettendo in risalto la propria visione creativa», ha dichiarato il presidente di Ubisoft Montreal Yannis Mallat. «Al Comic-Con, sveleremo in anteprima uno dei primi progetti di questa nuova strategia: Assassin’s Creed II: Lineage, discutendo di questi argomenti con alcuni dei principali protagonisti coinvolti nel progetto e siamo davvero emozionati di poter condividere i risultati dei nostri sforzi con il grande pubblico del Comic-Con». Al momento, non sono stati resi noti ulteriori dettagli. Ma conferma delle parole di Mallat e dell’ottimo rapporto tra Ubisoft e il mondo del cinema, c’è la produzione, tuttora in atto, della versione cinematografica di un altro suo videogame molto apprezzato: Prince of Persia. Interpretato da Jake Gyllenhaal, il film, del quale sono appena usciti i primi due poster, sarà distribuito nella primavera del 2010.

Uno studio attrezzato per il green screen, dove verranno realizzati i corti

© RIPRODUZIONE RISERVATA