The Wizarding World of Harry Potter, il parco divertimenti a tema dedicato al maghetto di Hogwarts, ha aperto i battenti la scorsa settimana. I protagonisti della saga cinematografica, Daniel “Potter” Radcliffe in testa, hanno partecipato all’inaugurazione, per la gioia dei fan accorsi all’evento. Per l’occasione, Mtv ha fatto un tour della scuola di magia, ricostruita agli Universal Studios di Orlando (Florida), in compagnia di Radcliffe, che ha ripercorso i ricordi più belli legati alle riprese della saga, soffermandosi in modo particolare sullo studio di Silente, dove sono ambientate due delle scene più importanti per l’interprete di Harry Potter. «Lo studio mi ricorda soprattutto una delle scene di Harry Potter e la camera dei segreti, dove mi trovavo a lavorare con Jason Isaac (Lucius Malfoy, ndr) e Richard Harris (attore scomparso e primo volto di Silente nella saga cinematografica). Ma in questa stessa stanza è ambientata anche una scena chiave de I doni della morte. (ATTENZIONE SPOILER) Qui, infatti, Harry apprende qualcosa di importante in merito al passato di Severus Piton (Alan Rickman), che lo vede coinvolto in prima persona…», ha dichiarato Radcliffe ai microfoni di Mtv. Chi ha letto il settimo romanzo della saga di J.K. Rowling ha probabilmente intuito il riferimento del maghetto (agli altri lasciamo la sorpresa) e sarà felice di sapere che con ogni probabilità, dunque, la relazione tra Harry e Piton sarà lasciata inalterata rispetto al libro…

Guarda la prima parte della video-intervista di Mtv, divisa in capitoli:


Guarda il video dell’inaugurazione del parco.

Guarda le ultime foto del parco.

Guarda il videotour delviaggio proibito“.

Guarda altri due video del parco.

Guarda altre foto e altri video.

Guarda le foto dei protagonisti “invecchiati” sul set de I doni della morte.

Vai alla sezione Harry Potter.

Il prossimo e penultimo film della saga Harry Potter e i doni della morte: Parte I, diretto da David Yates, con Daniel RadcliffeEmma Watson Rupert Grint, approderà in Italia il 19 novembre 2010, anche in 3D.

© RIPRODUZIONE RISERVATA