Nessuno lo sa. Nessuno sa che cosa sia successo, alla fine dell’ultima stagione, a Tony Soprano. Se sia ancora vivo oppure no. E nelle ultime ore, a distanza di anni, in un’intervista rilasciata al giornale Vox, David Chase, il creatore e scrittore della serie, è tornato a parlarne. Finalmente sappiamo che cos’è successo – è stato questo il commento che si è diffuso di più in rete, dopo la pubblicazione della suddetta intervista. E invece, a quanto pare, il mistero rimane tale perché l’addetto stampa di Chase ha avuto modo di specificare che le sue dichiarazioni sono state fraintese e riportate solo in parte.

«Un giornalista di Vox ha ricostruito nel modo sbagliato quello che David Chase ha detto nella sua intervista. Limitarsi a riportare solo la dichiarazione “Tony Soprano non è morto” è inaccurato. Quella frase è stata detta in un contesto ancora più grande e così, in questo modo, non è sicuramente vera. David Chase ha ripetuto più volte che “non importa se Tony Soprano sia ancora vivo o morto, non è questo il punto”. […] La scena finale dei Soprano lascia in sospeso una domanda che non ha né una risposta giusta, né una sbagliata».

 

Insomma, non sappiamo – e probabilmente non sapremo mai – se Tony Soprano, interpretato tanto brillantemente dal compianto James Gandolfini, sia morto oppure no. Sappiamo solo che il finale di stagione dei Soprano ci vuole lasciare con un interrogativo, uno che «non ha una risposta».

Fonte: Collider

© RIPRODUZIONE RISERVATA