Decima edizione per “I top 50 del cinema italiano”, la power list con la classifica dei manager e degli artisti più importanti del nostro cinema realizzata da Box Office insieme al mensile Ciak. L’uomo più potente del cinema italiano è Giampaolo Letta, vicepresidente e amministratore delegato di Medusa Film, che aprirà la Mostra di Venezia con Baarìa di Tornatore. Un anno di conferme per il manager che occupava il primo posto anche nell’edizione 2008 e che precede in classifica Aurelio e Luigi De Laurentiis di Filmauro. Perdono un posto e scendono al terzo gradino del podio Caterina D’Amico e Paolo del Brocco di Rai Cinema, riconfermato invece il quarto posto di Christian De Sica. Fra gli operatori del settore si impongono Paolo Ferrari e Nicola Maccanico, presidente e direttore generale Warner Bros. Italia, che salgono dall’ottavo al quinto posto, e la Cattleya di Riccardo Tozzi, Marco Chimenz e Giovanni Stabilini che passa dall’undicesimo al settimo posto grazie alla partnership strategica con Universal, i cui manager Richard Borg, Massimo Proietti e Marco D’Andrea si insediano al dodicesimo posto. Tra gli attori, resiste Pieraccioni in sesta posizione, Riccardo Scamarcio passa dal quindicesimo al decimo posto superando Carlo Verdone che si trova in undicesima posizione, Toni Servillo si aggiudica invece la nona posizione. Fra le new entry, Gabriele Muccino in ottava posizione, Ficarra e Picone al ventiduesimo, Luca Argentero al ventiquattresimo posto e Alba Rohrwacher al trentunesimo; per quanto riguarda gli operatori, Roberto Cicutto e Luciano Sovena, presidente e amministratore delegato di Cinecittà Luce, entrano in classifica al trentaduesimo posto. Tra i professionisti troviamo anche il produttore Domenico Procacci al tredicesimo posto; il direttore generale cinema ministero dei Beni Culturali, Gaetano Blandini, al ventesimo; e in ventiseiesima posizione Francesco Gesualdi, segretario generale della Regione Lazio.

Per vedere l’intera classifica è possibile scaricare il documento pdf.

© RIPRODUZIONE RISERVATA