Se pensavate che avere Gandalf a celebrare il vostro matrimonio fosse solo un possibile privilegio per ricchi, allora questo è il momento di ricredervi, perché Sir. Ian McKellen avrebbe rifiutato un compenso stratosferico per officiare alle nozze di Sean Parker, famoso fondatore di Napster e interpretato sul grande schermo anche da Justin Timberlake nell’ottimo The Social Network.

Come è stato infatti riportato in queste ultime ore, al matrimonio di Parker con la cantante Alexandra Lenas nel 2013 McKellen era stato invitato dallo sposo a celebrare l’evento proprio nei panni dello Stregone de Il Signore degli Anelli, essendo l’intera cerimonia (costata 10 milioni di dollari) in tema proprio con il mondo fantasy creato da J.R.R. Tolkien. Il compenso sarebbe stato di ben 1.5 milioni, ma l’attore inglese avrebbe così risposto a Parker, declinando l’offerta: «Mi dispiace, ma Gandalf non celebra matrimoni». McKellen sarebbe stato comunque disposto a comparire all’evento, come ha specificato anche il DailyMail che ha dato la notizia.

L’attore è qualificato per celebrare legalmente i matrimoni già da 3 anni: ha deciso di farlo per officiare al matrimonio dell’amico di una vita Patrick Stewart con la moglie Sunny Ozell. 

Fonte: DailyMail 

© RIPRODUZIONE RISERVATA