Durante un incontro con gli investitori, il CEO di Time Warner, Jeff Bewkes, ha rivelato che a causa della tiepida accoglienza riservata ai loro Batman v Superman: Dawn of Justice e Suicide Squad, adesso si sta lavorando per capire come migliorare i futuri adattamenti dei fumetti DC, a partire già dal post Justice League, in arrivo nel 2017 a pochi mesi di distanza da Wonder Woman con Gal Gadot.

Bewkes ha infatti dichiarato: «Pensiamo ci sia un piccolo spazio per dei miglioramenti. Possiamo fare un po’ meglio sotto il profilo creativo. I personaggi DC sono forse più leggeri rispetto a quanto visto nei film usciti finora, quindi stiamo pensando a come migliorare questo aspetto». Nonostante tutto, comunque, il CEO è fermamente convinto che queste IP così importanti a Hollywood in questo momento siano esattamente dove dovrebbero essere, cioè nella mani della Warner: «La strategia ha funzionato e l’esecuzione ha consegnato ciò che volevamo. Stiamo andando bene. La cosa più importante è stata lanciare al cinema la DC e rinvigorirla grazie a una fan base. Il rilancio di Batman interpretato da Ben Affleck è stato davvero un grande successo».

Vi ricordiamo che Wonder Woman uscirà il 2 giugno 2017, Justice League il 17 novembre 2017, The Flash il 23 marzo 2018, Aquaman il 27 luglio 2018, Shazam il 5 aprile 2019,  Justice League 2 il 14 giugno 2019, Cyborg il 3 aprile 2020 e Green Lantern Corps il 19 giugno 2020, con l’aggiunta di due progetti senza titolo previsti per il 5 ottobre 2018 (probabilmente il film stand-alone The Batman di Ben Affleckin parte ambientato ad Arkham) e per il 1° novembre 2019.

Fonte: Variety 

© RIPRODUZIONE RISERVATA