Martedì 8 ottobre, al cineporto di Bari è stata inaugurata la terza edizione di Cinethica – energia diversamente rinnovabile, una rassegna cinematografica dedicata al tema della disabilità. Il ciclo di proiezioni a ingresso libero, che si concluderà martedì 26 novembre, prevede otto appuntamenti con cadenza settimanale. Ogni serata sarà introdotta da protagonisti del mondo dello spettacolo o del cinema, che animeranno i dibattiti sui film. Dopo The Sessions di Ben Lewin e Pulce non c’è, opera prima del regista Giuseppe Bonito, i prossimi appuntamenti saranno con The Story of Luke di Alonso Mayo (22 ottobre: ad aprire la serata l’intervento degli attori Licia Lanera e Riccardo Spagnulo della compagnia teatrale Fibre Parallele, premio Hystrio-Castel dei Mondi 2011); Requiem, di Hans-Christian Schmid (29 ottobre: il film narra la storia vera di Anneliese Michel, una studentessa malata di epilessia morta nel 1976 in seguito a prolungata denutrizione e dopo aver subito numerosi esorcismi, compiuti su richiesta dei genitori convinti che la sua malattia fosse opera del demonio); Il lato positivo (5 novembre, presentato dall’attore Marcello Prayer); Arrugas di Ignacio Ferreras (12 novembre), che racconta le tenere e ironiche avventure di due anziani, Emilio e Miguel, che stringono amicizia in una residenza geriatrica; Rosso come il cielo (19 novembre) di Cristiano Bortone, film con protagonista il piccolo Mirco che, nonostante sia colpito da cecità, diventerà uno dei più grandi montatori cinematografici audio italiani; e in chiusura, martedì 26 novembre sarà la volta di Amore carne di Pippo Delbono, film documentario in cui il regista cattura momenti unici, incontri ordinari o straordinari dei suoi viaggi (presentazione iniziale con una breve performance dell’attore Roberto Corradino).

Sotto, la locandina dell’evento:

© RIPRODUZIONE RISERVATA