«Ken Loach è uno dei più grandi registi. Nel corso della sua carriera di quasi 50 anni ha mostrato continuità e innovazione. Il suo profondo interesse per le persone e i loro destini individuali, così come il suo impegno per la società, hanno trovato espressione in una varietà di approcci cinematografici». È con queste parole che il direttore della Berlinale Dieter Kosslick ha annunciato che quest’anno il Festival di Berlino (in programma dal 6 al 16 febbraio) consegnerà l’Orso d’oro alla carriera al regista Ken Loach. Da sempre impegnato nel raccontare la classe operaia e le pagine di storia del suo paese, Loach ha già ricevuto la Palma d’oro per Il vento che accarezza l’erba e l’Orso d’oro per Un bacio appassionato.

Fonte: Repubblica

© RIPRODUZIONE RISERVATA