Dopo aver confermato il “restauro” tridimensionale di Titanic, che dovrebbe riapprodare nelle sale nel giro di un anno, James Cameron pesca dal suo cilindro un altro cult, Terminator 2: Il giorno del giudizio, per realizzare un altro esperimento 3D. Il T-800/Arnold Schwarzenegger tornerà per la seconda volta nel 1994 per salvare la vita di John Connor-Edward Furlong. Lo ha annunciato il socio del regista, Jon Landau, all’Hollywood Reporter. La loro casa di produzione, la Lightstorm Entertainment, infatti si sta attrezzando per trasformare in 3D alcune pellicole del passato. «Siamo interessati a esplorare l’opportunità di ridistribuire alcuni dei nostri film in versione tridimensionale. E ho buone ragioni per ritenere che ci riusciremo in breve tempo», ha dichiarato Landau, che ha anticipato che sia Titanic che Terminator 2 sono già stati sottoposti ai test di verifica per la conversione. La mania del restauro stereoscopico, d’altra parte, ha già attecchito a Hollywood. Sono tanti i titoli che potrebbero subire il restyling. Per lanciare Toy Story  3 in 3D (atteso in Italia per  il 13 ottobre 2010), infatti, Disney ha converito i primi due episodi della saga, che arriveranno sugli schermi del Bel Paese il 13 e il 20 agosto 2010. «Per le famiglie è una grande opportunità. Vedremo come saranno accolti questi film e valuteremo se continuare con operazioni del genere, anche se stiamo già vagliando quali titoli potrebbero prestarsi alla conversione», ha illustrato il presidente di Disney Distribution Chuck Viane. D’altra parte, altre aziende sono più caute e probabilmente attendono i risultati dei colleghi prima di sbilanciarsi in operazioni costosissime. La stessa Disney, infatti, nel 2006 ha speso 24 milioni di dollari per convertire in 3D The Nightmare Before Christmas.

© RIPRODUZIONE RISERVATA