«L’uomo di oggi deve essere così: stronzo e innamorato. Quello troppo gentile e accomodante non funziona più». Fabio Volo parla di sé. Ma anche di Giacomo Pasetti, il protagonista del suo romanzo Il giorno in più, che lui stesso questo mese porta sullo schermo nell’adattamento che ha firmato a quattro mani insieme al regista Massimo Venier. Perché non sono proprio veri alter ego, ma nei personaggi dei suoi libri Volo proietta sempre un po’ di sé. Giacomo, per esempio, è un uomo di successo sia sul lavoro sia con le donne ma con una tale paura d’amare da non essere mai riuscito a creare alcun legame sentimentale duraturo. A rivoluzionargli la vita ci penserà l’amore, quello vero. Quello che ha il volto e la femminilità di Isabella Ragonese. Che nel film interpreta Michela, una ragazza che Giacomo incontra tutte le mattine sullo stesso tram e con la quale inizia un timido gioco di sguardi. Un’attrazione istintiva, ossessiva a cui è impossibile rinunciare, anche quando ci si mettono migliaia di chilometri di distanza per porre fine a una storia mai iniziata. Michela si trasferisce a New York per lavoro ed è proprio nella Grande Mela che Giacomo la va a cercare. La troverà, la amerà, ma la dovrà lasciare con un giorno d’anticipo a causa di un imprevisto. Quel giorno in più, però, va recuperato, per dare compimento a una relazione iniziata per gioco e portare a termine una «commedia romantica tipicamente americana, ricca di spunti comici ma anche di riflessione» che fa leva sulla capacità di ognuno di immedesimarsi. E rimanere spiazzati dal potere rivoluzionario dell’amore.

dal 2 dicembre
(Italia 2011)
Regia: Massimo Venier
Interpreti: Fabio Volo, Isabella Ragonese, Stefania Sandrelli
Trama: Tutte le mattine Giacomo incontra una ragazza sul tram. Quasi senza accorgersene se ne innamora. Il problema è trovare il modo di conoscerla, soprattutto quando scopre che lei sta per trasferirsi a New York…
Genere: commedia romantica
Durata: 111’

DA VEDERE PERCHÉ: se siete fan di Volo non c’è bisogno di dirvelo. Per tutti gli altri, perché è un bella storia d’amore.

La scheda è pubblicata su Best Movie di dicembre a pag. 110

© RIPRODUZIONE RISERVATA