In 10 anni di vita il Levante International Film Fest ha presentato più di 1200 opere tra lungometraggi, corti e documentari; quest’anno torna con un’edizione celebrativa della durata di un mese (dal 29 ottobre al 30 novembre), che, oltre a riproporre alcuni dei successi degli anni passati, presenta interessanti rassegne.
«Quest’anno non si svolgerà il consueto concorso – afferma il presidente e direttore artistico Mimmo Mongelli – perché al Festival sono legati progetti molto importanti che non ci avrebbero permesso di dedicare energie e tempo ad altro, ma non abbiamo rinunciato ai consueti appuntamenti che lo punteggiano perché vogliamo ricordare quello che il Levante ha voluto essere fin dall’inizio: un selvaggio urlo di libertà, un’affermazione del diritto dell’arte indipendente a esistere».

Il programma del festival è articolato principalmente in cinque tranche di rassegne tematiche: quella di apertura, intitolata Per favore ti fai mordere sul collo. Il Conte Dracula (dal 29 al 31 ottobre) sarà dedicata al centenario della morte di Bram Stoker, con proiezioni, eventi e letture che vedono protagonista il celebre conte vampiro; in anteprima mondiale si potrà assistere anche alla suite dell’opera lirica Dracula del maestro Nicola Scardicchio.

Ci sarà poi un omaggio al regista tedesco Rainer Werner Fassbinder, nell’anniversario della sua scomparsa, con vari approfondimenti e seminari.
Il LIFF ospiterà inoltre una rassegna sul cinema georgiano che avrà come ospiti i registi Eldar Shengelaia, Aleksandre Rekhxiashvili e Nana Dzordjadze.
Durante il festival sarà dato spazio anche al cinema indipendente, al cinema dell’Est e del Sud d’Europa, al cinema di genere e ai grandi artisti del passato e del presente. Tra gli ospiti di quest’anno l’attore Ivan Franek, i Manetti Bros, Toni Trupia e Vittorio Franceschi.
Per consultare il programma completo potete visitare il sito ufficiale del LIFF.

Di seguito la locandina del festival:

© RIPRODUZIONE RISERVATA