Il miglior cinema di sempre? Quello che si faceva prima del 1980. Almeno secondo l’American Film Institute che, come da tradizione, ha stilato anche quest’anno la classifica dei migliori film americani divisi in dieci categorie. Con uno speciale andato in onda sul canale televisivo Cbs sono stati incoronati grandi titoli della storia del cinema, celebrati anche con “video-dediche” firmate da nomi importanti, come Clint Eastwood, Quentin Tarantino, Gabriel Byrne, Isabella Rossellini, Harrison Ford, Steven Spielberg, George Lucas e Roman Polanski. Tra i grandi classici dell’animazione a spuntarla è stata Biancaneve e i sette nani (1937), che lascia indietro Pinocchio, Bambi e, in ottava posizione, i pronipoti digitali Shrek e Alla ricerca di Nemo (decimo). Non c’era da dubitare sul primo posto assegnato alla categoria Gangster che ha visto trionfare Il padrino di Francis Ford Coppola (1972), seguito da Quei bravi ragazzi (1990) di Martin Scorsese e da Il Padrino: Parte II (1974). Si pesca dal lontano 1931 per trovare invece la miglior commedia romantica di sempre: Luci della città di Charlie Chaplin, cui segue Io e Annie (1977) di Woody Allen; mentre facendo un balzo al 1989, troviamo anche Harry ti presento Sally di Rob Reiner. è l’intramontabile Sentieri selvaggi (1956) di John Ford ad agganciare al lazzo il titolo di miglior western, tallonato in corsa dallo sceriffo Gary Cooper di Mezzogiorno di fuoco (1952). Più giovane tra i premiati è il Toro scatenato di Martin Scorsese, anno 1980, insuperabile secondo l’American Film Institute nella categoria Film sportivi, in cui troviamo al secondo posto Rocky (1977) e il più recente (1996) Jerry Maguire (decimo). Senza rivali nel campo Mistery è il maestro del brivido Alfred Hitchcock, presente nella classifica con quattro sue opere: La donna che visse due volte (1958), prima in assoluto, La finestra sul cortile (1954), Intrigo internazionale (1959) e Il delitto perfetto (1954). Il cinema degli esordi batte ancora il cinema moderno anche nella categoria Fantasy: Il mago di Oz (1939) ha infatti avuto la meglio su Il signore degli anelli: la compagnia dell’anello (2001). Miglior film di fantascienza è 2001 Odissea nello spazio (1968) di Stanley Kubrick, seguito da Star Wars – Episodio Quarto – Una nuova speranza (1977) ed ET l’extraterrestre (1982). In testa alla classifica dei film drammatici si è piazzato Il buio oltre la siepe (1962), diretto da Robert Mulligan e tratto dal celebre romanzo di Nelle Harper Lee. Dietro: La parola ai giurati (1957) di Sidney Lumet e Kramer contro Kramer (1979) con due giovanissimi Dustin Hoffman e Meryl Streep. Infine, per i film epici ha vinto Lawrence d’Arabia (1962), seguito da Ben Hur (1959) e un altro dei pochi esponenti degli anni ’90, Schindler’s list (1993). Per vedere tutta la classifica con le clip e i video andati in onda con i commenti delle star cliccate su www.afi.com/10top10/

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA