La AMBI Group di Andrea Iervolino e Monika Bacardi produrrà il remake del classico italiano La dolce vita di Federico Fellini, uno dei film più rappresentativi e amati del nostro paese. La casa di produzione è riuscita a raggiungere un accordo con gli eredi del compianto cineasta per i diritti di sfruttamento del marchio.

La AMBI si occuperà anche delle vendite internazionali della pellicola assieme alla LDM Productions di Daniele Di Lorenzo. La nipote Francesca Fellini, figlia della sorella del regista, ha dichiarato: «Siamo stati avvicinati innumerevoli volte con proposte di remake, sequel o reinterpretazioni di vario genere del capolavoro di mio zio. Sapevamo però di avere bisogno di produttori davvero validi e delle giuste circostanze per vendere i diritti di sfruttamento, e la AMBI ha dimostrato di possedere entrambi i requisiti».

«Tutti gli elementi che hanno reso La dolce vita un vero classico in tutto il mondo saranno presenti anche nella nostra nuova opera», ha commentato al riguardo il produttore Andrea Iervolino: «La nostra sarà una versione contemporanea della storia, che sarà altrettanto commerciale, iconica e degna di riconoscimenti ufficiali così come quella originale di Fellini».

Regista, cast e sceneggiatura del film sono tutti ancora da definire, ma secondo voi, chi sarebbe più adatto a dirigere, interpretare o scrivere questo remake?

© RIPRODUZIONE RISERVATA