Moby Dick torna sul grande schermo: a più di cinquant’anni dalla mitica versione di John Huston con un memorabile Gregory Peck nei panni del capitano Achab, il mito della balena bianca verrà rivisitato in chiave moderna e iperspettacolare dal russo Timur Bekmambetov, ormai richiestissimo a Hollywood dopo il successo di Wanted . La sceneggiatura che fu nelle mani del grande Ray Bradbury (Fahrenheit 451) passa ora in quelle della coppia Bill Collage-Adam Cooper, che promette un’operazione stile King Kong di Peter Jackson: «Vogliamo portare una sensibilità da graphic novel in un romanzo classico» dicono, spiegando che la pellicola mostrerà la distruzione di molte altre navi prima dell’ingresso in scena del capitano Achab, che sarà dipinto più come un leader carismatico che come un uomo distrutto dalle sue ossessioni.

Da.Mo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA