Prosegue l’iter della Finanziaria in Parlamento. Per quanto riguarda la materia cinematografica, il Senato ha approvato l’articolo 7 in base al quale si introducono meccanismi di incentivazione fiscale (credito d’imposta) a favore di chi vuole investire nella produzione di film, sia che si tratti di imprese interne o esterne alla filiera cinematografica. Inoltre, come riporta in una nota Il Messaggero di oggi, è stato approvato un emendamento del senatore Willer Bordon che prevede che «non concorrono a formare reddito imponibile ai fini delle imposte dirette, gli utili dichiarati dalle imprese di produzione e nella distribuzione di film».

© RIPRODUZIONE RISERVATA