L’autore di fumetti Mark Millar ha raccontato, in un’intervista a Empireonline (per leggere l’intervista completa andate su http://www.empireonline.com/news/feed.asp?NID=23521), come sarà la sua nuova trilogia di Superman. La storia è già stata proposta alla Warner Bros. e lo scrittore scozzese (qui in veste di sceneggiatore) è convinto che questa nuova saga risolleverà l’immagine dell’invincibile supereroe, rispetto al Superman Returns di Bryan Singer (nella foto), che non aveva convinto fino in fondo i fan del supereroe. Millar ha compreso l’intento di Singer, nel voler omaggiare la versione di Richard Donner, ma pensa che si dovrebbe farlo in un modo completamente diverso. Il suo obiettivo è quello di creare una trilogia di circa otto ore – due ore e mezza per film – che seguirà tutta la vita di Superman, esattamente come è stato fatto per Il Padrino di Francis Ford Coppola. Iniziando dalla nascita sul pianeta Kripton, mille anni fa, fino a rimanere l’ultimo essere vivente sulla Terra, quando il Sole diventerà una rossa supernova e lui perderà i superpoteri. Il progetto è di dimensioni epiche, ma Millar non è spaventato, e accennando al Batman di Chrstopher Nolan, ricorda come può essere realizzato un film serio partendo dal fumetto, rendendolo un vero e proprio cult. Millar spiega che sta attualmente lavorando con un grande regista d’azione di Hollywood, ma non vuole rivelarne il nome, perché la progettazione è ancora agli inizi. La Warner Bros. ha lasciato intendere che la nuova pellicola dovrebbe uscire nel 2012, ma avremo delle certezze solo dopo che gli studios avranno deciso per il terzo capitolo di Batman.

Pa.Si.

© RIPRODUZIONE RISERVATA