Ogni Festival ha il suo carattere. E mentre ancora si stanno consumando gli ultimi, afosi giorni di cinema al Lido veneziano, già prende il via quello che viene da molti considerato il Festival più ricco (di titoli, proposte, linguaggi, opportunità) e accogliente del mondo. Stiamo parlando del tiff., ovvero il Toronto International Film Festival, che va in scena ogni anno nella modernissima metropoli del sud-est del Canada a metà settembre. Già da questo punto di vista, il tiff. è una rarità, cui si potrebbe forse paragonare solo il Tribeca Film Festival di De Niro, altro festival metropolitano di mezza stagione in programma ogni anno ad aprile a Manhattan.

Qui a Toronto le proiezioni vanno in scena a cavallo tra i grattacieli, in gigantesche cattedrali di vetro e acciaio che si proiettano in alto verso il loro lembo di azzurro. La città, intorno, respira la sua quotidianità, accorgendosi a malapena del trambusto in King Street West.
Tutto è questione di proporzioni, e per quanto il festival di anno in anno allunghi le sue mani su nuove porzioni dell’immaginario globale, gonfiandosi sempre più di ospiti e film, le sue dimensioni non possono competere con un centro urbano ipertrofico come questo, in cui l’equazione tra banche e palazzi verticali presenta numeri vertiginosi.

Ma il vero valore aggiunto, per l’appassionato che ha la fortuna di passare di qua, è nelle condizioni al contorno: nell’organizzazione strepitosa che moltiplica le proiezioni per critica e pubblico così da accontentare tutti, nella gentilezza dell’esercito di volontari, nella modernità e nel numero delle sale, nei piccoli gesti di attenzione che conquistano (in sala stampa sono a disposizione a tutte le ore caffé e pasticcini, e una ragazza viene a riempirti la tazza o a offrirti un dolcetto quasi ogni cinque minuti).  E soprattutto nel clima, con la calura estiva che già si spegne nelle fresche malinconie settembrine sui lunghi viali asfaltati che portano alle rive del lago Ontario.

È il migliore dei mondi (cinefili) possibili? Lo scopriremo nei prossimi nove giorni, che vi racconteremo quotidianamente e in esclusiva assoluta su bestmovie.it, di titolo in titolo (Moneyball, Killer Elite – nella foto – e Il primo uomo solo per citarne alcuni), di intervista in intervista, di immagine in immagine.
Restate nei paraggi…

Segui tutti gli aggiornamenti nella sezione dedicata

© RIPRODUZIONE RISERVATA