Molti fan de Il Trono di Spade, l’immensa opera partorita dalla mente di G.R.R. Martin, avevano pensato di aver individuato il bandolo della matassa nella teoria preponderante legata alle vere origini di Jon Snow: Il bastardo Stark, infatti, almeno secondo forum e pagine più informate, appoggiate anche da indizi seminati nei romanzi e dall’importante feedback dei fan, sarebbe il figlio di Rhaegar Targaryen e di Lyanna Stark, sorella di Ned, nato nella Torre della Gioia dove Lyanna aveva trovato la morte. Ma oggi, una nuova, interessante e possibilmente sconvolgente teoria su Jon potrebbe cambiare le sorti della trama.

[POSSIBILI SPOILER!]

Tutto inizia da Lyanna Stark, che avrebbe in realtà partorito due gemelli. Esatto, gemelli!
Come riportato da Redditor ghostchief, infatti, durante la sesta stagione de Il Trono di Spade ci sarà una scena che vedrà il ritorno di un più giovane Ned al fianco della sorella morente, durante la quale, dopo una straziante promessa, si sentirà il vagito di un’altra bambina ai piedi del letto. Sì, avete letto bene: bambina! Che possa trattarsi di Daenerys? Impossibile, dato che il suo background storico narra di una nascita avvenuta durante una grande tempesta. Forse un personaggio non ancora introdotto? Potrebbe anche essere, se non fosse che c’è un’altra ragazza nella serie, già presentata, che si adatta quasi perfettamente a tutti gli standard: stiamo parlando di Meera Reed!

In una sorta di plot twist alla Star Wars (motivo, tra l’altro, di forti dubbi per i fan), Jon Snow e Meera Reed sarebbero stati separati da piccoli, il primo affidato a Ned, mentre la bambina alla Guardia Reale Howland Reed, unici due sopravvissuti agli avvenimenti della Torre della Gioia. Ci sarebbero diverse prove del legame tra i due personaggi, a partire dall’aspetto fisico. Nei romanzi, infatti, Meera è descritta molto mascolina e con capelli folti e ricci, tanto che lo stesso Bran la paragone al fratello. Ma c’è di più, perché anche l’età dei due sarebbe la stessa. Meera, scrive Martin, ha molti più anni di Jojen, e una pagina Wiki de le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco colloca la sua nascita nel 283 A.C., proprio lo stesso anno della morte di Lyanna. Inoltre, nelle appendici del romanzo, Jon e Meera hanno entrambi 15 anni, anche se successivamente l’età di Jon è stata rimossa e quella di Meera aumentata a 16. Perché? Forse per non lasciare importanti indizi?

Infine, gli ultimi, interessanti indizi legati alla parentela dei due avrebbero un connotato storico, ed esattamente legato a Romolo e Remo, gemelli partoriti da Rea Silvia, figlia del re, quando ormai lo zio al potere voleva spazzare via i suoi eredi, abbandonati poi sul fiume e trovati, allattati e cresciuti da una lupa. UNA LUPA! Coincidenze simboliche? Forse, se non fosse che anche un altro particolare della storia salta all’occhio, e cioè il nome di Rea, in inglese Rhea, molto simile a Rhaegar,  figlio del re che vuole proteggere i suoi eredi dalla distruzione da parte di Robert Baratheon.

Teoria assurda o verità nascosta, è certo che uno sviluppo simile potrebbe cambiare radicalmente il corso degli eventi, portando a scoprire che La Prescelta per la terza venuta di Azor Ahai sia proprio Meera e non Jon.

Brace yourself!

Leggi anche: Trono di spade: confermato il ritorno di un importante personaggio

Fonte: HP

© RIPRODUZIONE RISERVATA