C’era da aspettarselo. I disagi provocati dal freddo e dal maltempo non hanno intaccato nemmeno di una virgola l’entusiasmo e l’adrenalina dei Twilighters. Ieri, puntuali all’appuntamento, hanno risposto circa in mille (tra accompagnatori e famigliari), tutti ansiosi di prendere parte al Primo Raduno Nazionale “autogestito” dai fan di Twilight . Un evento che bolliva in pentola già da un po’ grazie all’organizzatrice ufficiale, Francesca Cattelan, intraprendente fan della seguitissima saga, che ha mosso mari e monti, supportata da Twilight Italia e dal Comitato Volterra Eventi (composto dal Consorzio turistico, dalla Fondazione Cassa di Risparmio e dal Comune di Volterra), per regalare a tutti i fan una giornata davvero speciale.

Da tempo il nutrito e agguerritissimo popolo di Twilighters italiani programmava l’evento tramite il gruppo di Facebook “Se non gireranno New Moon a Volterra ci raduneremo insieme ad altri 10.000″, che, seppur non raggiungendo la cifra auspicata, ha smosso un vero e proprio esercito. Intere comitive, provenienti da tutto lo Stivale, hanno infatti raggiunto la cittadina toscana (che nel secondo capitolo del ciclo di romanzi da cui sono tratti i film fa da cornice a una parte della storia) e fatto rotta al Teatro Persio Flacco (nella foto sotto potete vedere la sala gremita), che ha sostituito in extremis la Piazza dei Priori, dov’era inizialmente previsto il raduno. Eccezion fatta per la location, tutto si è svolto secondo copione con il concerto dei Dirty Lips che hanno riproposto i brani presenti nella colonna sonora del film, giochi, quiz sul libro, un balletto e una rappresentazione teatrale in chiave ironica di New Moon.

A mandare in fibrillazione gli intervenuti ci ha pensato la proiezione di un video-saluto del cast (che potete vedere sotto), realizzato appositamente per l’occasione da Kristen Stewart, Robert Pattinson e il resto della famiglia Cullen che direttamente dal set canadese sul quale sono ora in corso le riprese di New Moon hanno dichiarato amore ai loro fan italiani, esclamando in coro: "Ciao bella Volterra! We love you!".

Tra i momenti più apprezzati della giornata c’è stato anche l’incontro con Luca Fusari, traduttore dei quattro libri di Stephenie Meyer ( Twilight , New Moon, Eclipse e Breaking Dawn) che ha parlato del suo lavoro, suscitando la curiosità del pubblico che lo ha tempestato di domande chiedendogli centinaia di autografi.

Una giornata trascorsa all’insegna della “Twilight fever” che ha entusiasmato i fan (alcuni dei quali presenti a Volterra già da sabato), che si sono scatenati subito sui forum e sui gruppi di facebook con resoconti e giudizi entusiastici, ripromettendosi di trovarsi al più presto per un nuovo colossale raduno. Magari in concomitanza dell’arrivo in Italia dei protagonisti, previsto per la fine di maggio a Montepulciano (scelta dal regista Chris Weitz come location sostitutiva a Volterra), dove il fanclub italiano ufficiale progetta di riunirsi. O magari ancora a Volterra dove oramai i Twilighters di tutto il mondo sono di casa. E ancora a Roma, dove i fan “più maturi” progettano di darsi appuntamento per il 10 maggio organizzandosi attraverso il gruppo di Facebook “Twilighters over 25”. Insomma di Twilight “ce n’è per tutti”…

Sotto potete vedere alcuni scatti dei momenti clou della giornata (realizzati da Cristiano Sabelli), compreso il cartellone posizionato in Piazza dei Priori, sul quale i fan hanno lasciato firme e dediche e che sarà conservato nella vetrina del Consorzio Turistico di Volterra. Nella prima foto un gruppo di fan posa per l’obiettivo, nella seconda il traduttore dei libri Luca Fusari con l’admin. del sito Twilight Italia Alessandra Pellegriti  e l’addetta stampa del comitato Volterra Eventi Cristina Ginesi durante l’incontro con il pubblico, e, nella terza iil teatro Persio Flacco gremito dai fan.

Al.Za.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA