Aveva detto che non avrebbe più realizzato film di fiction. Invece, a 80 anni, Olmi ci regala Il villaggio di cartone, che affronta, con il suo viscerale attaccamento alla realtà e toni, forse, un po’ troppo profetici, il problema dell’immigrazione. Tutto comincia con le immagini di una chiesa “svuotata” dove il prete ridona passione al proprio credo accogliendo un gruppo di clandestini.

Regia: Ermanno Olmi
Interpreti: Rutger Hauer, Alessandro Haber, Massimo De Francovich, John Geroson
Trama: Un parroco accoglie nella sua chiesa un gruppo d’immigrati clandestini.
Genere: drammatico
Durata: 87’

Da vedere perché: per emozionarsi con una storia drammatica e poetica firmata da un cardine della storia del cinema come Ermanno Olmi.

Nelle sale dal 7 ottobre 2011

Guarda il trailer

Leggi la recensione

La scheda è pubblicata su Best Movie di ottobre a pag.114


© RIPRODUZIONE RISERVATA