Tom Hanks e Ron Howard non cedono il passo e restano saldi al vertice della classifica italiana. Angeli e demoni, sequel de Il codice da Vinci, ha incassato 2,3 milioni di euro alla sua seconda settimana di permanenza nelle sale, raggiungendo un totale di oltre 12 milioni. Negli Usa il film diretto da Ron Howard, interpretato da Tom Hanks e che vede nel cast anche l’italiano Pierfrancesco Favino (foto) ha raggiunto, alla sua seconda settimana nelle sale, 81,2 milioni di dollari, a fronte dei 217 incassati da Il codice da Vinci nel 2006. In Italia il primo film ispirato ai romanzi di Dan Brown si era attestato invece sui 28 milioni di euro. Ben Stiller si accontenta del secondo posto, incassando con Una notte al museo 2: La fuga 1,2 milioni di euro, mentre festeggia in patria, dove ha fatto un bottino di 53,5 milioni di dollari debuttando in cima alla top ten, in barba anche a Terminator Salvation (secondo con 43 milioni di dollari). Nella lista dei film più visti del weekend nel Belpaese troviamo l’horror 3D San Valentino di sangue che aggiunge 450 mila euro al suo incasso, sfiorando così i 5 milioni totali. Arrivano direttamente dalla Costa Azzurra le successive due new entry della settimana: Vincere di Marco Bellocchio, uscito a mani vuote dal Festival di Cannes (conclusosi ieri con la vittoria di Michael Haneke) e Antichrist, il controverso porno-horror di Lars von Trier, premiato per la sua interprete femminile Charlotte Gainsbourg. Il film italiano sul figlio e la moglie segreta di Benito Mussolini (Con Filippo Timi e Giovanna Mezzogiorno) si consola in patria conquistando il quarto posto della top ten con 428 mila euro, mentre il film di von Trier è settimo con 122 mila euro. Chiude la top ten Hannah Montana: The Movie, con 2,3 milioni di euro totalizzati in quattro settimane, mentre lasciano la classifica Questione di cuore di Francesca Archibugi (2,5 milioni di euro), Fast & Furious: Solo parti originali (8,3 milioni di euro) e Shadowless Sword (110 mila euro).

Guarda la tabella della top ten italiana del weekend

© RIPRODUZIONE RISERVATA