L’eco del successo riscosso all’ 80esima edizione degli Academy Awards giunge anche in Italia, dove il trionfatore Non è un paese per vecchi (quattro le statuette conquistate) dei fratelli Coen scala la classifica del box office del weekend, passando dal quarto posto di settimana scorsa al primo, con un incasso di 1 milione 231 mila euro. Con un salto incrociato scende in quarta posizione il capolista di settimana scorsa: John Rambo che, con un calo del 60%, segue il trend che aveva contraddistinto la sua permanenza nelle classifiche Usa (dove aveva debuttato al secondo posto lo scorso 25 gennaio totalizzando ad oggi un incasso di poco più di 42 milioni di dollari). Non distanzia di molto il primo classificato il fantascientifico Jumper , secondo con 1 milione 113 mila euro. Il film di Doug Liman, che vede Hayden Christensen e Samuel L. Jackson uno contro l’altro in una guerra tra supereroi ed esseri umani , ha raggiunto in Usa la cifra non esaltante di 66 milioni 823 mila dollari alla sua terza settimana di programmazione in cui mantiene comunque la quinta posizione della classifica del finesettimana. Resta sul podio il musical di Tim Burton Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street , terzo con 7 milioni 685 mila euro, dopo l’esordio da medaglia d’argento di settimana scorsa. Altre tre le new entry che si posizionano rispettivamente al sesto, settimo e ottavo gradino della top ten: l’horror Rec – La paura in diretta , il thriller Prospettive di un delitto e il biopic Il mattino ha l’oro in bocca di Francesco Patierno, con Elio Germano nel ruolo del deejay Marco Baldini. Incoraggiante anche la decima posizione di Persepolis , film d’animazione scritto e diretto dall’iraniana Marjane Satrapi insieme a Vincent Paronnaud su cui ha soffiato la gradevole brezza dell’Oscar ( purtroppo sfumato a favore del colosso Ratatouille, nella categoria Miglior Film d’Animazione). (Il dato di crescita del 695% è dovuto al fatto che la settimana precedente il film aveva esordito in sole due sale a Roma). Solo dodicesimo il film di Gavin Hood Rendition – Detenzione illegale con i super divi Reese Witherspoon, Jake Gyllenhaal e Meryl Streep. Mentre un vero e proprio esodo segna l’uscita dalla classifica di Il Petroliere, Asterix alle Olimpiadi, Into the Wild , La guerra di Charlie Wilson e 30 giorni di buio .

© RIPRODUZIONE RISERVATA