Il travolgente Po, protagonista del film d’animazione targato Dreamworks Kung Fu Panda continua a fare faville ai botteghini nostrani dove, alla sua seconda settimana di programmazione, resta saldissimo al primo posto con 2,9  milioni di euro incassati nel weekend e un totale di oltre 10 milioni. Un ottimo risultato che traghetta Kung Fu Panda in direzione dei maggiori incassi dell’anno (che vedono in testa Io sono leggenda con 13,8 milioni di euro). Segue in seconda posizione uno dei tre film “veneziani” presenti questa settimana in classifica: Un giorno perfetto di Ferzan Ozpetek con Isabella Ferrari e Valerio Mastandrea, presentato in concorso alla Mostra del Cinema, che ha incassato 834 mila euro. Chiude il podio la seconda avventura cinematografica della serie cult con protagonisti gli agenti FBI Mulder e Skully, X-Files – Voglio crederci che incassa 541 mila euro. Dopo quattro settimane sugli schermi supera invece i 7 milioni di euro il secondo capitolo della saga fantasy tratta dai romanzi di C.S. Lewis Le cronache di Narnia- Il principe Caspian .  Si scende al sesto e nono posto per trovare gli altri due film italiani presentati a Venezia: Il seme della discordia di Pappi Corsicato con Alessandro Gassman, Caterina Murino, Isabella Ferrari e Martina Stella, e Pranzo di ferragosto dell’esordente Gianni Di Gregorio, incoronato col premio per la miglior opera prima Luigi De Laurentiis, che ha registrato nelle 39 sale di programmazione la miglior media (2700 euro) dopo quella di Kung Fu Panda (4200 euro). Si ferma all’undicesimo posto il film di Marco Bechis Birdwatchers – La terra degli uomini rossi (altro film italiano in concorso a Venezia); mentre lasciano la top ten Shrooms – Trip senza ritorno , Sex List – Omicidio a tre , Io vi troverò e Denti .

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA