L’orco verde di casa Dreamworks torna a dominare le classifiche. La quarta puntata della saga animata più irriverente del grande schermo Shrek e vissero felici e contenti (anche in 3D) si piazza infatti in cima alla top ten italiana  con 3,5 milioni di euro incassati nel weekend e 5,5 milioni in 5 giorni (il film è uscito il 25 agosto). Al secondo posto scivola il film Disney con Nicolas Cage L’apprendista stregone, con 920 mila euro raccolti nel finesettimana e 4,7 milioni in 2 settimane.

    Dopo la calma piatta del mese di agosto sono ben 6 le new entry di questo weekend. Oltre a Shrek si piazzano Giustizia privata, al terzo posto con 914 mila euro, Nightmare, quarto con 484 mila euro, Letters to Juliet, quinto con 213 mila euro, London River, ottavo con 39 mila euro e Urlo – Howl, nono con 37 mila euro.

    Alla sua nona settimana nelle sale lascia la classifica Eclipse con 15,7 milioni di euro. Twilight aveva totalizzato 11,5 milioni di euro nel 2008 e New Moon (che resta il capofila della saga) 16,4 milioni nel 2009.

    Lasciano la classifica anche Pandorum (822 mila euro in 4 settimane), Splice (555 mila euro in 3 settimane), The Box (1,4 milioni di euro in 6 settimane), Solomon Kane (1,9 milioni di euro in 7 settimane),  Basilicata coast to coast (3,2 milioni di euro in 21 settimane).

    Se siete andati al cinema e volete dire la vostra sui film in top ten cliccate sui titoli qui sotto e postate i vostri commenti nelle nostre schede film. Ogni settimana Best Movie sceglierà la più bella da segnalare sul sito e premierà l’autore con un abbonamento annuale alla nostra rivista!

    Top ten italiana dal 27 al 29 agosto 2010:

    1. Shrek e vissero felici e contenti (3,5 milioni)
    2. L’apprendista stregone (920 mila)
    3. Giustizia privata (914 mila)
    4. Nightmare (484 mila)
    5. Letters to Juliet (213 mila)
    6. Sansone (131 mila)
    7. Qualcosa di speciale (82 mila)
    8. London River (39 mila)
    9. Urlo – Howl (37 mila)
    10. Toy Story 3 – La grande fuga (37 mila)

    Dati espressi in euro. Fonte: Cinetel

    © RIPRODUZIONE RISERVATA