Un weekend segnato da un calo complessivo degli incassi quello appena trascorso, che ha toccato i 4,3 milioni di euro, con un – 25 % rispetto alla scorsa settimana. Prosegue la sua permanenza al vertice Iron Man di Jon Favreau con un incasso di 1 milione 51 mila euro alla sua seconda settimana di programmazione, che gli fa registrare un totale di 5,11 milioni di euro. Nuova entrata al secondo posto con 889 mila euro per la commedia di Tom Vaughan Notte brava a Las Vegas, con Cameron Diaz e Ashton Kutcher nei panni di due “sposi per caso” in una notte di follie. Perde una posizione l’horror Saw IV che aggiunge 417 mila euro ai suoi guadagni, seguito dall'”giocattolo digitale” dei fratelli Wachowsky Speed Racer che, con 250 mila euro di incasso, mette a segno una performance sotto le aspettative qui in Italia come negli Usa, dove si è attestato – al suo debutto contemporaneo al nostro Paese – sui 20 milioni di dollari. Seguono con due new entry al quinto e sesto posto con lo storico Mongol di Sergei Bodrov, sui primi drammatici anni di Gengis Khan, e l’unico titolo italiano in top ten: Carnera – The Walking Mountain, in cui Renzo Martinelli ha ripercorso la vicenda del famoso pugile “colosso” divenuto campione del mondo. Precipita ai piedi della classifica dopo due settimane sul podio la parodia 3ciento – Chi l’ha duro… la vince!, che ha totalizzato ad oggi 2,3 milioni di euro. Chiude la top ten il thriller The Hunting Party – I cacciatori con Terrence Howard e Richard Gere, mentre escono di scena Step Up 2 – La strada per il successo , Il treno per il Darjeeling, I demoni di San Pietroburgo e Ortone e il mondo dei Chi , che ha totalizzato in quattro settimane un incasso di 2 milioni 80 mila euro in Italia, e 150 milioni di dollari negli Usa, dove è stato superato nella classifica degli incassi annuali da Iron Man (177 milioni di dollari).

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA