Mamma Mia! è proprio il caso di dirlo, visto che il musical con protagonista una lanciatissima Meryl Streep (59 anni e non sentirli…) ha registrato un debutto da record in Italia ( guarda la photogallery ). Il film scandito dalle note degli ABBA ha infatti ottenuto il maggiore incasso per un musical al suo weekend d’esordio: esattamente 1 milione 851 mila euro e una media per sala di 4.628 euro. Per farsi un’idea Chicago incassò al suo debutto 1 milione 290 mila euro nel 2003; Hairspray 980.000 euro nel 2007; Moulin Rouge 760.000 euro nel 2001 e Across the Universe 160.000 euro nel 2007. A cedere il posto al vertice della classifica è stata un’altra pellicola distribuita da Universal, La mummia: La tomba dell’imperatore Dragone ( guarda la photogallery ), seconda con 1 milione 241 mila euro alla sua seconda settimana nelle sale. Con 963 mila euro la commedia demenziale con protagonista Adam Sandler, Zohan – Tutte le donne vengono al pettine è invece il terzo miglior risultato del weekend con una media per schermo appena inferiore a Mamma Mia! , pari a 4.359 euro. Anticipato da discussioni e polemiche apre al sesto posto il film storico di Spike Lee Miracolo a Sant’Anna , ambientato nel nostro Paese durante la seconda guerra mondiale. Calano vertiginosamente Hancock (meno 54%) e Kung Fu Panda (meno 52%). Le due pellicole hanno registrato ad oggi ottimi risultati, rispettivamente 11,5 milioni di euro il film sul supereroe alcolizzato di Will Smith (guarda la photogallery), e 16,7 milioni la pellicola d’animazione della DreamWorks (guarda la photogallery). Risale la china grazie a una massiccia distribuzione, il cartoon L’arca di Noè di Juan Pablo Buscarini, che dalla trentanovesima posizione della settimana scorsa è passata all’ottava. Chiude la top ten l’horror di Alexandre Aja Riflessi di paura . Escono di scena gli italiani Pranzo di ferragosto , film-rivelazione dell’esordiente Gianni Di Gregorio, che ha incassato 1,4 milioni di euro in cinque settimane (vedi intervista al regista); Il papà di Giovanna di Pupi Avati (3 milioni di euro) e Un giorno perfetto di Ferzan Ozpetek (2,9 milioni di euro). Anche due titoli stranieri, al loro secondo weekend in sala, lasciano la classifica: Un segreto tra di noi con Julia Roberts e Willem Dafoe e Parigi con Juliette Binoche. 

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA