Come era facile attendersi è stato il reduce del Vietnam di Sylvester Stallone ad avere la meglio nel box office del weekend italiano, dove John Rambo ha totalizzato 1 milione 787 mila euro al suo esordio sul grande schermo. Si piazzano bene anche le altre due new entry della settimana: Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street di Tim Burton, secondo con 1 milione 603 mila euro, e il pluripremiato agli Oscar Non è un paese per vecchi , dei fratelli Coen, che si aggiudica il quarto posto. Scivola in terza posizione il film d’esordio di Silvio Muccino Parlami d’amore (1 milione 484 mila euro) che accusa un calo del 46% alla sua seconda settimana in sala e totalizza 5 milioni 900 mila euro d’incasso. Tiene bene anche la pellicola di Antonello Grimaldi Caos Calmo , che occupa il quinto gradino e raggiunge i 4 milioni 437 mila euro alla sua terza settimana sugli schermi. Resta saldo anche Into the Wild – Nelle terre selvagge di Sean Penn, seguito da Il Petroliere , il grande sconfitto degli Oscar (solo due premi sulle otto nomination ricevute), che guadagna una posizione rispetto a settimana scorsa. Scivolano in basso La guerra di Charlie Wilson di Mike Nichols e l’horror 30 giorni di buio di David Slade. è da scovare al 25 posto invece Un uomo qualunque con protagonista Christian Slater; mentre lasciano la top ten dopo sei settimane American gangster di Ridley Scott, e Sogni e delitti di Woody Allen in sala da un mese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA