Il revival di Carlo Verdone ha resistito all’invasione di new entry di questo weekend, mantenendo saldo il primo posto della classifica con 2 milioni 538 mila euro d’incasso, che lo porta a superare un totale di 9 milioni 259 mila euro. Respinti da Grande, grosso e… Verdone anche i mammuth e le tigri fameliche del kolossal preistorico di Roland Emmerich 10.000 a.C. , che si fermano in seconda posizione al debutto sugli schermi italiani con 1 milione 817 mila euro d’incasso e la più alta media per sala del weekend (oltre 4 milioni di euro). Negli Usa il film, dopo la fortunata accoglienza di settimana scorsa, ha risentito di un passaparola negativo che questo weekend ha rallentato la sua corsa del 54 %. Una bella sorpresa è quella che ci aspetta sul terzo gradino del podio, dove troviamo il noir famigliare dell’84enne Sidney Lumet Onora il padre e la madre che, forte anche di un cast di stelle come Philip Seymour Hoffman, Ethan Hawke e Albert Finney, ha sfiorato gli 800 mila euro. Alla sua quarta settimana prosegue il suo percorso nelle nostre sale il quattro volte premio Oscar Non è un paese per vecchi , sceso al quarto posto con un incasso totale ad oggi di 5 milioni 24 mila euro. Scendendo troviamo le restanti nuove uscite della settimana, tra le quali il miglior risultato è quello del fantasy Water Horse – La leggenda degli abissi , seguito dal thriller di James Gray I padroni della notte e, al nono, dalla commedia Tutti i numeri del sesso . Precipita invece il fantascientifico Jumper che, perdendo il 65%, lascia il podio dopo tre settimane di programmazione e un incasso totale di 2 milioni 645 mila euro. Come un baluardo inespugnabile resiste il film d’animazione Persepolis , che per la terza settimana consecutiva chiude la classifica del box office, totalizzando 822 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA