L’horror in 3D conquista subito il pubblico italiano che in questo secondo weekend di maggio si è riversato nelle sale per testare personalmente la novità  della “paura a tre dimensioni”. San Valentino di sangue, primo del suo genere a sfruttare la tecnologia  3D, ha incassato 1,7 milioni di euro, battendo il rivale diretto del fine settimana, ovvero lo Star Trek di J.J. Abrams che si è dovuto accontentare del secondo posto e di 851 mila euro, mentre ha letteralmente volato alto ai botteghini americani, dove ha conquistato subito il vertice della top ten con 72,5 milioni di dollari. Perde posizioni dopo due settimane nelle sale, X-Men le origini: Wolverine, ora terzo con 763 mila euro e un incasso totale di oltre 4 milioni di euro. L’ultimo capitolo della saga dedicata ai mutanti della Marvel X-Men: Conflitto finale (di cui il film ora nelle sale è uno spin-off) incassò nel 2006 circa 5,6 milioni di euro. Cresce ancora il lauto bottino di Fast & Furious: Solo parti originali, che supera gli 8 milioni di euro in 4 settimane nel nostro Paese e nel mondo è arrivato a toccare i 322 milioni di dollari. Dobbiamo scendere verso il fondo della classifica per trovare altre due novità: si tratta della commedia made in Usa Star System – Se non ci sei non esisti, ottava con 119 mila euro e dell’instant movie italiano Feisbum! Il film, nono con 112 mila euro. Chiude la classifica dei film più visti del weekend Che – Guerriglia, seconda parte del dittico di Steven Soderbergh, decimo con 110 mila euro. Lasciano la classifica dopo 3 settimane Houdini – L’ultimo mago, con 1,1 milioni di euro, l’italiano Generazione mille euro, con 1,2 milioni di euro e il film-documentario della Disney Earth – La nostra Terra (619 mila euro in 3 settimane). Alla sua sesta settimana di programmazione esce dall’olimpo dei migliori 10 anche il film d’animazione della DreamWorks Mostri contro alieni che porta a casa 7,2 milioni di euro, mentre nel mondo ha incassato ad oggi 329 milioni di dollari.

Guarda la tabella degli incassi italiani del weekend

© RIPRODUZIONE RISERVATA