Paranormal Activity (in Italia il 5 febbraio 2010) raggiunge la vetta della top ten americana (sette giorni fa era al terzo posto), con 22 milioni di dollari nell’ultimo weekend, e si candida a diventare uno dei titoli di punta della storia del sottogenere horror sovrannaturale. Non è un caso che con i suoi 62,4 milioni di dollari incassati in cinque settimane di programmazione (le sale a disposizione sono aumentate secondo la richiesta degli spettatori, che lo acclamano tramite il sito Eventful.com) abbia già superato alcuni predecessori, come White Noise – Non ascoltate (56,3 milioni totali negli USA nel 2005) e il più recente Il messaggero (55,3). Il fenomeno paranormale ha frenato anche l’ascesa del sesto capitolo della saga dedicata al perfido Jigsaw, Saw VI, che si è fermato a quota 14,8 milioni al suo esordio. Il clima da Halloween ha così fatto scendere al terzo gradino del podio Nel paese delle creature selvagge (14,4 milioni), che in Italia arriverà il 30 ottobre. La seconda new entry della settimana è Astro Boy, che con 7 milioni di dollari si piazza al sesto posto della classifica americana. Rimanendo in tema con il vertice della classifica, i succhiasangue di Aiuto vampiro, esordiscono all’ottavo posto della graduatoria con 6,3 milioni. In Italia il film basato sull’omonima saga letteraria di Darren Shan arriverà il 4 giugno 2010. Non riesce a varcare la soglia della top ten, invece, il biopic sull’aviatrice Amelia (in Italia il 23 dicembre), che incassa 4 milioni di dollari. Dopo un mese, infine, esce dalla top ten USA la combo version di Toy Story e Toy Story 2 in 3D (con 30,1 milioni di dollari incassati). In Italia arriveranno separatemente il 30 aprile e il 7 maggio 2010. Abbandona la graduatoria anche Il mondo dei replicanti (in Italia l’8 gennaio 2010) di Bruce Willis, che scende al 17esimo posto con un incasso totale di 37,5 milioni di dollari.

Per guardare la tabella degli Incassi Usa del weekend clicca qui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA