Due nuove commedie aprono il box office americano dello scorso weekend. Si tratta di Baby Mama – Una mamma in prestito, che incassa al suo debutto 17,4 milioni di dollari. Il film racconta di una donna di successo (Tina Fey) che vuole disperatamente diventare mamma, ma scopre di non essere fertile. Per risolvere la cosa decide di chiedere aiuto a Angie Ostrowiski (Amy Poehler) una donna assolutamente diversa da lei ma disposta a farle da “sostituta”. Medaglia d’argento a Harold and Kumare escape from Guantanamo Bay,che mette a segno un bottino di 14,9 milioni di dollari. Il film comico di Jon Hurwitz e Hayden Schlossberg, con John Cho, Kal Penn e Neil Patrick Harris, seguito del film del 2004 American Trip – il primo viaggio non si scorda mai. I due protagonisti, in viaggio per Amsterdam, stavolta saranno scambiati per terroristi e deportati alla base di Guantanamo. Slitta in terza posizione, con 11,2 milioni di dollari (-46%) e un totale di 28,2 milioni di dollari dal 18 aprile, il capolista della settimana scorsa Forbidden Kingdom, la pellicola sul kung fu che ha per protagonisti Jet Li e Jackie Chan, per la prima volta insieme sullo schermo. Resiste al nono posto il film di animazione dei Blue Sky Studios Ortone e il mondo dei Chi (Fox) che, con 147,8 milioni di dollari, è il migliore incasso americano dell’anno fino a oggi. Chiude la top ten la new entry Deception, thriller di Marcel Langenegger, con Hugh Jackman e Ewan McGregor nei panni di un contabile che, introdotto da un nuovo amico avvocato in un misterioso sex club, diventerà il principale sospettato nella scomparsa di una donna e in una rapina multimilionaria. Lasciano la classifica il crime movie Street Kings, la commedia sportiva In amo re niente regole (che totalizza 29 milioni di dollari) e il documentario Expelled: No Intelligence Allowed.
Per i risultati definitivi di lunedì sera potete cliccare qui .


© RIPRODUZIONE RISERVATA