Apre la classifica del weekend con 19 milioni 540 mila dollari d’incasso Non è mai troppo tardi , comedy drama interpretato dai due guru di Hollywood Morgan Freeman e Jack Nicholson, che va così a sostituire al vertice Il mistero delle pagine perdute , rimasto primo per tre settimane e ora in quarta posizione. Nel 2003 anche Tutto può succedere, altra commedia con protagonista Nicholson, in quel caso affiancato da Diane Keaton, aveva aperto al primo posto della top ten con 16 milioni d’incasso. Che la “posizione precedente” (come segnalato nella tabella qui sotto), sia la numero 23 è dovuto al fatto che il film ha esordito a Natale in sole 16 sale per passare alle 2.911 di questo weekend. Una nuova entrata occupa la seconda posizione con 19 milioni di dollari. Si tratta della commedia First Sunday, con il rapper e attore statunitense Ice Cube nel suo primo ruolo da protagonista. Diretto da David E. Talbert il film vede due furfanti derubare una chiesa, per poi essere riportati sulla buona strada dagli ostaggi presenti nella chiesa stessa. Chiude il podio con 14 milioni di dollari la commedia Juno di Jason Reitman, che con un incasso totale di 72 milioni di dollari, dopo sei settimane di programmazione, supera i risultati di Little Miss Sunshine (altra commedia distribuita l’anno scorso da Fox Searchlight). Continuano a incassare bene Alvin Superstar e Io sono leggenda rispettivamente in quinta e sesta posizione e giunti a un incasso complessivo di 187 milioni il primo (che supera così I Simpson – Il film , come nel suo caso ispirato a una serie cartoon, fermatosi a 183 milioni) e 240 il secondo. Altra new entry in nona posizione, dove troviamo il film d’animazione in grafica computerizzata The Pirates who don’t do anything, che fa il verso a I Pirati dei Caraibi e segue la trama di una saga iniziata più di sei anni fa con Jonah: A VeggieTales Movie. Come settimana scorsa chiude la top ten il mèlo Espiazione , nelle sale da sei settimane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA