Vin Diesel parte alla grande con la quarta pellicola della serie dedicata alle corse in auto. Fast and Furious – Solo parti originali (in Italia dal 17 aprile), che ha riunito il quartetto di protagonisti del primo film del 2001 (oltre a Vin Diesel anche Paul Walker, Michelle Rodriguez e Jordana Brewster), ha infatti esordito in pole position negli Usa con 72 milioni di dollari d’incasso. Una cifra record che lo posiziona in cima alle classifiche di pellicole a tema “automobilistico” (al secondo posto c’è Cars con 60,1 milioni di dollari al primo weekend) e di film d’azione (supera i 69,3 milioni incassati da The Bourne Ultimatum al debutto). I precedenti Fast and Furious avevano incassato all’esordio rispettivamente 40, 50 e 24 milioni di dollari. Al secondo posto della top ten americana si piazza il film d’animazione in 3D, Mostri contro alieni , che incassa 33,5 milioni di dollari registrando un calo del 44% (in linea con i cali degli altri film DreamWorks, Madagascar 2 e Kung Fu Panda ). Il bottino complessivo del film ammonta a 105,7 milioni di dollari ed è rappresentato per la metà dall’incasso raccolto nelle sale 3D (pari al 57% questo weekend). è l’horror soprannaturale The Haunting in Connecticut a chiudere il podio con 9,6 milioni di dollari che lo portano a un totale complessivo di 37,2 milioni. Si piazza invece al sesto posto con 6 milioni di dollari la seconda e ultima new entry della settimana: la commedia Adventureland , che vede tra i protagonisti l’eroina di Twilight , Kristen Stewart. Scompare il cine-comic di Zack Snyder Watchmen , che cala del 60% e totalizza 105,3 milioni di dollari in cinque settimane, mentre guadagna la decima posizione (grazie a 312 sale in più a disposizione) la commedia Sunshine Cleaning (4 milioni incassati in quattro settimane), con protagoniste Amy Adams ed Emily Blunt. Lasciano la top ten The Last House On the Left (30,7 milioni di dollari totali) e il fortunatissimo thriller Taken (139,4 milioni di dollari in 10 settimane).

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA