“What if…?”, ovvero “Cosa accadrebbe se…?”: è la classica domanda da cui scaturiscono quasi tutte le sceneggiature, ancor meglio, quasi tutte le storie del mondo. Non  fa eccezione nemmeno Inception, il nuovo attesissimo film diretto da  Christopher Nolan (Il cavaliere oscuro) e interpretato da Leonardo DiCaprio (Shutter Island),  in uscita il 24 settembre anche in Italia. Dopo la nostra intervista a DiCaprio, pubblicata integralmente sul numero di settembre di Best Movie,  vi presentiamo una video-intervista al regista Nolan (in inglese con sottotitoli). Alla prima domanda, “Come hai avuto l’idea di questo film?”, Nolan risponde in maniera esaustiva, spiegando in particolare che la sua intuizione di partenza è stata immaginare cosa accadrebbe se i sogni, normalmente individuali per ciascuna persona, potessero essere condivisi e collegati tra loro, come una realtà parallela o virtuale: «Se potessimo combattere o innamorarci o qualsiasi altra cosa, all’interno di questo spazio, potrebbe avere un reale significato nell’interazione umana».  Osservazione tanto semplice quanto geniale. A DiCaprio, poi, il regista riconosce il fondamentale merito di aver donato al film la giusta chiave di interpretazione emozionale, senza la quale il pubblico non potrebbe facilmente  accedere all’universo narrativo di Inception: non di sole idee vive un film, ma anche e soprattutto di personaggi e delle loro emozioni.

Ecco la video-intervista a Christopher Nolan:

[flashvideo file=https://www.bestmovie.it/wp-content/uploads/2010/09/INCEPTION_INTERVISTE_NOLAN_HIGH.flv /]


© RIPRODUZIONE RISERVATA