Durante la promozione del dvd e Blu-ray di Sotto assedio – White House Down, Roland Emmerich è tornato a parlare di uno dei suoi progetti futuri, forse quello più chiacchierato, ossia il nuovo capitolo di Independence Day. Intervistato da The Playlist, Emmerich ha avuto modo di parlare nuovamente del possibile coinvolgimento di Will Smith, che in principio sembrava una possibilità da escludere: «Ogni giorno è una battaglia, per il budget, per le scadenze, per gli attori, ma tutto sembra davvero ottimo. Jamie Vanderbilt ha scritto due versioni della sceneggiatura, una con Will Smith e una senza». Tutto questo porta a domandarsi quanto importante possa essere il ruolo di Will Smith: Bill Pullman e Jeff Goldblum dovrebbero ritornare nel nuovo film e Michael B. Jordan sembra l’attore più vicino a portare sul grande schermo il figlio di Hiller, ormai cresciuto. Ma se Hiller fosse il protagonista principale del sequel, allora la trama potrebbe certamente cambiare. Ma per ora si tratta solo di speculazioni e non ci resta che attendere ulteriori conferme.

Fonte: The Playlist

© RIPRODUZIONE RISERVATA