Roland Emmerich non è mai andato troppo per il sottile. È sempre stato un regista che fa della catastrofe il suo marchio di fabbrica e in quanto a esplosioni o scene apocalittiche non è secondo a nessuno. Independence Day diventò un classico degli anni ’90 (e del cinema sci-fi) e ora è pronto a tornare con il secondo capitolo della guerra tra umani e alieni. Feriti, sì, ma non sconfitti. Anzi, più incazzati di prima, decisi a vendicarsi dell’affronto subito da Will Smith e Jeff Goldblum. Il primo nel film non ci sarà, il secondo sì, di nuovo nei panni del dottor David Levinson, ora a capo di un progetto militare volto a sfruttare la tecnologia aliena rimasta sulla Terra dopo il primo attacco per confezionare armi di difesa più efficaci, nell’eventualità di una seconda invasione. Che, seppur con 20 anni di ritardo, avviene e con proporzioni ben più gigantesche, che colgono la Terra impreparata.

Il primo trailer di Independence Day: Rigenerazione, ora anche in italiano, chiarisce come Emmerich abbia seguito alla lettera le regole del sequel perfetto: è tutto più imponente e devastante (se vogliamo anche più serio nei toni, pare) rispetto al primo episodio. Se si deve esagerare, meglio farlo per davvero. E se possibile, con un certo stile.

L’uscita italiana è fissata al 23 giugno 2016. Di seguito, il trailer:

© RIPRODUZIONE RISERVATA