Il cinema – e le serie – sempre a disposizione. Infinity, il servizio streaming on demand, aggiunge al suo catalogo show televisivi in anteprima assoluta per l’Italia, presentati oggi al Samsung District di Milano assieme ad altre novità. Dal 13 giugno chi lo desidera potrà godersi la terza stagione di Orange Is the New Black, produzione originalissima e pluricandidata agli Emmy ambientata in un carcere femminile, in prima assoluta e in contemporanea con gli Stati Uniti: Infinity offre (anche) la possibilità di godersela tutta d’un fiato – le serie sono sempre disponibili in versione cofanetto, ovvero la stagione in toto pronta per il binge watching – in full HD e in lingua originale sottotitolata. Il servizio on demand rafforza la partnership con Samsung – più di 500 modelli di dispositivi (pc, tablet, smartphone, smartTv) sono già attrezzati per la fruizione, oltre a Chromecast, ai lettori Blu-ray e alle consolle di Plastation ed Xbox.

La novità più interessanti per i serial maniaci – che quest’estate avranno a disposizione 400 episodi da godersi più tantissimi film e produzione della libreria di Mediaset – è senz’altro il Download & go, l’opportunità di scaricarsi intere stagioni e vedersele durante le vacanze ovunque ci si trovi senza bisogno di connessione: sarà possibile dal 15 luglio per i dispositivi portatili come pc, tablet e smartphone. Oltre a Orange is the New Black e al meglio della programmazione di Mediaset, su Infinity trovano posto altre serie tv inedite disponibili da fine mese, a cominciare da 100 Code (The Hundred Code), crime cupo e perturbante ispirato ai nordic noir come The Killing e The Bridge che vede protagonisti il britannico Dominic Monaghan (il Charlie di Lost) e lo svedese Michael Nyqvist (la trilogia cinematografica scandinava di Millennium). L’omicidio di giovani donne bionde rinvenute a New York e a Stoccolma costringe i detective impersonati dai due attori a collaborare nonostante l’iniziale incompatibilità: è l’inizio di una caccia all’assassino strenua e oscura per due agenti logorati da passati dolorosi.

Tutt’altra storia quella di Deadbeat, ironica produzione mai vista in Italia ma già rinnovata per la terza stagione dalla piattaforma Hulu. Protagonista Tyler Labine, il simpatico e irriverente attore della “diabolica” Reaper e del fantascientifco Invasion che a quanto pare non ama la normalità, infatti questa volta lo vediamo nei panni di un medium sfaccendato, Kevin “Pac” Pacalioglu, che per guadagnare qualche soldo accetta di aiutare i trapassati a risolvere le questioni rimaste in sospeso quando erano in vita. Last but not least, Infinity propone Chasing Life, drama di Abc che negli Usa ha già una seconda stagione incentrato su April (Italia Ricci di Secret Girlfriend), una giornalista alle prime armi con ambizioni e voglia di fare carriera che scopre di soffrire di leucemia: la scoperta ha, naturalmente, ripercussioni sull’eterogenea e composita squadra di amici-colleghi-parenti-potenziali fidanzati della ragazza e soprattutto sui familiari più intimi, a cominciare dalla madre vedova Sara, dalla nonna Emma e dalla sorellina ribelle Brenna.

Ne parliamo anche su BreaKing Pop:

© RIPRODUZIONE RISERVATA