Come vi avevamo già annunciato, questa sera le Sorelle Marinetti (il trio vocale che ha accompagnato Arisa al Festival di Sanremo con Malamoreno) si esibiranno presso il locale jazz milanese Blue Note, in Via Borsieri 37, alle ore 21.00, insieme all’Orchestra Maniscalchi e al tenore Gianluca Martini. L’occasione è data dall’evento gratuito offerto da 20th Century Fox per il lancio delle edizioni Blu-ray di Moulin Rouge e Romeo+Giulietta. Turbina, Mercuria e Scintilla, questi i nomi d’arte delle tre cantanti, reinterpreteranno, alternandole a canzoni del loro repertorio (tutte stile anni ’30), alcuni brani di successo delle colonne sonore dei film, come Nature Boy, Sparkling Diamonds, Come What May, il tango di Roxane, Lovefool dei The Cardigans e Kissing You di Des’ree. Per l’occasione Best Movie le ha intervistate per conoscerle meglio.

Sotto, un video di Sparklin’ Diamonds e l’intervista alle Sorelle Marinetti:

Best Movie: Com’è nata l’idea di cantare alcune delle celebri canzoni tratte dalla colonna sonora dei film Romeo + Giulietta e Moulin Rouge?
Sorelle Marinetti: L’idea è venuta alla 20th Century Fox, che quest’anno festeggia il 75° anniversario con una serie di pubblicazioni in Blu-Ray HD di grandi film. Due di questi, sono capolavori del regista australiano Baz Lurhmann, Romeo+Giulietta e Moulin Rouge. Cercavano qualcuno che per la serata al Blue Note se la sentisse di reinterpretare alcune canzoni delle colonne sonore. E siamo molto onorati, tutta l’Orchestra Maniscalchi, il suo cantante Gianluca De Martini e noi, di aver avuto questa chance.

BM: Qual è stata la sfida più grande nel ricantare queste canzoni con quello stile anni ’30 che vi contraddistingue?
Sorelle Marinetti: Il lavoro principale l’ha fatto Christian Schmitz, il nostro preparatore vocale, direttore e arrangiatore dell’Orchestra Maniscalchi. La musica a cui noi ci ispiriamo è tutt’altro che semplice da scrivere. E’ musica per orchestra e ci sono parti da scrivere per ogni musicista. E soprattutto non bisogna banalizzare un genere che aveva raggiunto vette di qualità altissime in Italia, tanto che alcuni arrangiatori nostrani lavoravano per orchestre americane. Per quel che riguarda noi, poi, si tratta di fare tante prove per raggiungere l’amalgama vocale che il canto armonizzato richiede.

BM: Da dove nasce l’idea del vostro look?
Sorelle Marinetti: Il nostro è uno spettacolo teatrale, nato tre fa anni nella mente del produttore Giorgio Bozzo e del Maestro Christian Schmitz. Il progetto va al recupero della musica swing e jazz che prosperò in Italia negli anni Trenta e Quaranta, anche grazie alle orchestre leggere dell’Eiar e dei loro “assi del microfono”. I nostri personaggi sono liberamente ispirati a tre sorelle ungheresi, nate in Olanda, le sorelle Leschan, che divennero famose in Italia come trio Lescano. Noi, sul palcoscenico, ne raccontiamo l’esperienza artistica e umana.

BM: Qual è l’ultimo film che avete visto al cinema? E il vostro film del cuore?
Mercuria:
(Andrea Allione, attore e coreografo del trio): l’ultimo visto è stato Giustizia Privata. Il film del cuore Il favoloso mondo di Amélie, un film romantico, una storia attuale che sembra una favola.
Scintilla:
(Marco Lugli, attore diplomato ai Filodrammatici di Milano): Nightmare e Fiori d’acciaio, che fa ridere e piangere insieme, con un cast eccezionale.
Turbina:
(Nicola Olivieri, attore e corista lirico): La Passione di Mazzacurati e, sembrerà piaggeria, Romeo+Giulietta, mi piace molto la resa cinematografica di un testo che uso molto per i laboratori con gli studenti.

BM: Che progetti avete in cantiere e dove vi rivedremo?
Sorelle Marinetti: Al momento siamo impegnati nella nuova stagione teatrale, che comincia il 23 ottobre a Pecognaga, in provincia di Mantova (tutte le date possono essere trovate sul nostro sito www.lesorellemarinetti.it ). Poi… Giorgio Bozzo sta scrivendo una commedia musicale con le Sorelle Marinetti come personaggi principali… Il titolo provvisorio è L’abito da sposa…

© RIPRODUZIONE RISERVATA