Steve Jobs Iron Man

Pare proprio che Steve Jobs, co-fondatore di Apple, non fosse esattamente un grande fan dei cinecomic Marvel, o perlomeno, non lo era di Iron Man 2, film diretto da Jon Favreau e uscito nelle sale nel 2010, con protagonista ovviamente Robert Downey Jr..

A svelare questo dettaglio era stato il CEO della Disney, Bob Iger, che aveva raccontato l’aneddoto nel suo libro autobiografico pubblicato negli States nel 2019: «Quando Iron Man 2 era uscito, Steve [Jobs] ha portato suo figlio a vederlo e mi ha chiamato il giorno successivo. “Ho portato Reed a vedere Iron Man 2 l’altra sera”, mi aveva detto. “Fa schifo”. Gli ho risposto, “Beh, grazie. Ha già guadagnato 75 milioni di dollari ai botteghini. Farà dei grandi numeri questo weekend. Non prendo la tua critica alla leggera, Steve, ma il film è un successo, e tu non sei il pubblico”. Sapevo che Iron Man 2 non era considerato un film da Oscar, ma non potevo lasciargli credere che avesse ragione tutto il tempo».

Iron Man 2, lo ricordiamo, era stato piuttosto apprezzato dalla critica americana (ancora oggi ha una media del 73% su Rotten Tomatoes), mentre aveva incassato oltre 623 milioni di dollari worldwide e aveva superato senza difficoltà il primo Iron Man del 2008.

Diretto da Jon Favreau, Iron Man 2 è il terzo film del MCU. A firmare la sceneggiatura è stato Justin Theroux, mentre nel cast trovavamo, oltre al protagonista Robert Downey Jr., anche Gwyneth Paltrow, Don Cheadle, Scarlett Johansson, Mickey Rourke, Sam Rockwell e Samuel L. Jackson.

Qui la sinossi ufficiale:

Ora che tutto il mondo conosce la vera identità di Iron Man, l’inventore milionario Tony Stark deve affrontare le pressioni alla collaborazione da parte dei militari e stringere nuove alleanze per affrontare un potente nemico.

Fonte: ComicBook

Foto: Getty (Justin Sullivan); MovieStillsDB

Leggi anche: Iron Man 2, la vice presidente Marvel contro una frase su Black Widow: «Mi dà ancora fastidio»

© RIPRODUZIONE RISERVATA