Rutger Hauer sfida tutti i filmmakers a mostrare “cose mai viste”. Il celebre Roy Batty di Blade Runner, recentemente visto nei panni di Barbarossa nell’omonimo film di Renzo Martinelli, torna on-line per la terza volta con il bando di concorso per il suo I’ve Seen Films, il festival cinematografico internazionale (sostenuto dall’associazione non-profit dell’attore, la Rutger Hauer Starfish Association), che ha il suo quartier generale a Milano e che ha l’obiettivo di offrire una ribalta prestigiosa e una buona esposizione mediatica a talenti esordienti del grande schermo. Da oggi, fino al 5 aprile 2010, sul sito del festival sarà possibile iscriversi e presentare i propri lavori. La kermesse del prossimo anno, rispetto alle precedenti edizioni, ospiterà anche una sezione dedicata ai lungometraggi e alle opere che trattano i temi e le immagini del mondo dell’Arte (pittura, scultura, teatro, poesia e letteratura). Mentre, come già avvenuto in precedenza, grazie alla collaborazione con Micromedia Digital Network, i film del festival (che dovrebbe svolgersi  nel capoluogo lombardo tra settembre e ottobre 2010) saranno diffusi nele sale via satellite con la collaborazione dell’Agenzia Spaziale Europea. Non mancherà, inoltre, la rodata e fortunata partnership con CortoWeb, cui spetta l’organizzazione tecnica della manifestazione. Grazie a questo connubio, è già stato realizzato in passato e si ripeterà anche per la futura edizione il Concorso Internet, che offre agli autori un’ulteriore possibilità di promozione. La ciliegina sulla torta della manifestazione sarà, infine, ancora una volta la serata di premiazione, che regalerà ai giovani filmmakers un momento indimenticabile in compagnia del mitico Rutger Hauer. La passata edizione si è conclusa il 3 ottobre con la consegna dei riconoscimenti, tra il quali il premio Best Movie (tra gli sponsor dell’evento) alla migliore attrice, Francesca Faiella per Clacson di Takehito Kuroha (per conoscere tutti i vincitori della seconda edizione, clicca qui).

© RIPRODUZIONE RISERVATA