Si è conclusa venerdì 26 settembre l’edizione 2008 di I’ve Seen Films – International Short Film Festival, il concorso di corti provenienti da tutto il mondo nato sotto l’egida di Rutger Hauer, che l’ha intitolato parafrasando la sua battuta più famosa, quell'”Ho visto cose” del’indimenticabile finale di Blade Runner. Tra i 132 cortometraggi presentati, la giuria internazionale – composta tra gli altri da Ridley Scott, Richard Gere, Robert Rodriguez, Paul Verhoeven e lo stesso Hauer – ha premiato come miglior film il tedesco Das Baby. Lo spagnolo DVD è la migliore opera di fiction, mentre il più bell’esordio è risultato il portoghese Coraçoes plasticos; divertente l’argentino Lapsus, premiato come miglior corto d’animazione, mentre tra gli attori si sono imposti l’italiano Massimo Foschi per L’esame e la tedesca Pippa Galli per Das Baby, a cui è andato il premio Best Movie, tra i media partner dell’evento. Tra i premiati della serata finale (svoltasi al Multiplex Skyline di Milano e condotta dal simpatico regista e produttore Bill Bristow con l’accompagnamento musicale delle vintage Blue Dolls) anche il nostro Enzo Iacchetti, che ha ricevuto un riconoscimento speciale dedicato alla “sensibilizzazione sociale” per Pazza di te, corto dedicato ai bambini portatori di sindrome di Down. Tra gli altri italiani premiati anche il giovane Roberto De Feo, vincitore di un riconoscimento speciale per il suo corto sci-fi H5N1. E non è mancato un assaggio dell’attività di laboratori e workshop offerta dalla Rutger Hauer Factory di Rotterdam, dove ogni anno vengono “addestrati” al mestiere del cinema filmmakers di tutto il mondo. Al prossimo anno dunque, per tornare a vedere film che voi umani…

Ma.Ca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA