Si è svolta venerdì 14 ottobre la serata di Gala della quarta edizione del festival internazionale I’ve Seen Films, fondato da Rutger Hauer che come da tradizione ha consegnato personalmente i premi ai vincitori. L’evento si è tenuto in un affollato Auditorium Gaber del grattacielo Pirelli e ha visto anche la partecipazione di Maurizio Nichetti, a cui è stato consegnato il Premio Speciale ICFILMS alla Carriera, Valeria Marini, co-produttrice di I Want to Be a Soldier (nella foto), vincitore del Miglior Lungometraggio, ed Enrico Beruschi (Shot). Come ogni edizione del festival Best Movie ha consegnato il premio per la Migliore Attrice, che quest’anno è andato ad Anna Gigante per Linea Nigra.

Il Bando di Concorso dell’edizione 2012 sarà pubblicato a breve sul sito ufficiale del festival.

I vincitori

Per il Miglior Cortometraggio, Premio 20th Century Fox H.E. a ‘Chalk’, di Martina Amati (UK/Italia)

Per il Miglior Lungometraggio, Premio 20th Century Fox H.E., a ‘I Want To Be a Soldier’ di Christian Molina Spagna/Italia)

Per la Migliore Fiction, ‘Raju’ by Max Zahle (Germania)

Per la Migliore Opera Prima, Premio Lombardia Film Commission, ‘Linea Nigra’ di Anna Gigante (Italia)

Per la Migliore Animazione, Premio CortoWeb, ‘On the Water’ di Yi Zhao (Netherlands/China)

Per il Migliore Videoclip, Premio Microcinema Digital Network, ‘Lose This Child’ di Yuval and Merav Nathan (Israele)

Per il Miglior Film a Tema Arte, Premio Comune di Milano e trofeo ‘Rutger Hauer Starfish Association’ realizzato dall’artista e scultore Dario Brevi: ‘Apnee’ by Flora Molinie, (Francia)

Per il Migliore Film di Sensibilizzazione Sociale, Premio del Presidente della Repubblica a ‘Positive to Positive’ di Matt Diamond, James Parker, et al. (USA/Botswana)

Per il Migliore Attore, Premio CNR Media, Wotan Wilke Mohring per ‘Raju’ di Max Zähle (Germania)

Per la Migliore Attrice, Premio Rivista Best Movie, Anna Gigante per ‘Linea Nigra’ di Anna Gigante (Italia)

Per il Miglior Cortometraggio Documentario, Premio MyMovies, ‘Hands of Eros’ di Linda Carfagno (USA/Italia/Svizzera)

Per il Miglior Lungometraggio Documentario, Premio ICFILMS, ‘iThemba (Hope)’ di Elinor Burkett (Zimbabwe/USA)

Per il Migliore Film Sperimentale, Premio ICFILMS, ‘Paper Memories’ di Theo Putzu (Spagna)

Premio Speciale della Giuria a ‘Jody delle giostre’ di Adriano Sforzi (Italia)

Per la Miglior Opera prodotta da Scuole di Cinema ‘Centro Sperimentale di Cinematografia – Sede Lombardia’ ICFILMS Award a ‘Raju’ di Max Zahle (Germania)

Per la Miglior Opera prodotta in Lombardia, premio ‘Creativita’ Lombarda motore del futuro’ ICFILMS Award a ‘MyShoes’, di Elisa Resinaro (Italia)

Le menzioni speciali

Affari d’acqua di Kistine Carcamo Aboitiz, Ciro Colonna and Valerio Serafini, Italia

Al servizio del cliente di Beppe Tufarulo, Italia

Bloody Mary Christmas di Claudio Centimeri, Italia

Brotherhood di Matt Taabu, UK/Tanzania

Caffe’ capo di Andrea Zaccariello, Italia

Chapeau di Alessandra Cardone, Italia

Cielo senza terra di Giovanni Maderna e Sara Pozzoli, Italia

Cose Naturali di Germano Maccioni, Italia

Dear Fairy di Tom Jantol, Croazia

Dulce di Ivan Ruiz Flores, Spagna

Gamba Trista di Francesco Filippi, Italia

Giorgione from Castelfranco di Antonello Belluco, Italia

Graue Fuchse (Grey Foxes) di Robert Kellner, Germania

Half moon, di Adina Istrate, UK

Have a Nice Day Honey di Lionel Jadot, Belgio

Hinter diesen Bergen (Beyond These Mountains) di Michael Krummenacher, Svizzera/Germania

Cuore di clown di Paolo Zucca, Italia

Il loro Natale di Gaetano di Vaio, Italia

Incanto di Iole Natoli, Italia

Infinito – Sursumcorda di Giovanni Pitscheider, Italia

La danse des Nymphes di Riccardo Bernasconi and Francesca Reverdito, Svizzera

La decima onda di Francesco Colangelo, Italia

La penna di Hemingway di Renzo Carbonera, Italia

La prima notte della luna (The Bright Side of the Moon) di Massimo Giuglielmi, Italia/Russia/Polonia/Svizzera

Le jouer de citernes (The Water Tower Player) di Emmanuel Gorinstein, France

Le stelle inquiete di Emanuela Piovano, Italia/Francia

Left by the Ship di Emma Rossi Landi e Alberto Vendemmiati, Italia/USA/Finlandia/Filippine

The Pizza Miracle di Tony Grisoni, UK

L’Etau di Roberto Anastasi, Francia/Principato di Monaco

MC. Man of vinyl di Bartosz Warwas, Polonia

Maria di Serena Corvaglia, Cuba/Italia

Mezz’ora non mi basta di Laura Rovetti, Italia

Odeon: el tiempo suspendido di Jo Graell, Spagna/Bulgaria

Old Cinema – Bologna Melodrama di Davide Rizzo, Italia

Omero bello di nonna di Marco Chiarini, Italia

Deu ci sia di Gianluigi Tarditi, Italia

Pitre Stories di Alessandro d’Alessandro and Marco Leopardi, Italia

Pizzangrillo di Marco Gianfreda, Italia

Risorse Umane (fresche di giornata) di Marco Giallonardi, Italia

Shot di Claudio Colombo, Italia

Sister di Michael Rittmannsberger, Austria

Schemer (Dusk) di Hanro Smitsman, Paesi Bassi

Solo di passaggio di Alessandro Zonin, Italia

Soorena di Massumeh Nourmohammadi, Iran

Stand By Me di Giuseppe Marco Albano 15′ Italy

Tiro a Vuoto di Roberto Zazzara, Italia

Stand By Me di Giuseppe Marco Albano, Italia

The Aerial Girl di Anna Simone Scott, USA

The Astronaut on the Roof di Sergi Portabella, Spagna

The B-Side di Claudio Di Biagio, Italia

The Love Song of Iskra Prufrock di Lucy Gaffy, Australia

The True Story of Ah Poon di Tsim Ho Tat, Cina

Til alle mine venner (To All My Friends) di Behrouz Bigdeli, Danimarca/Iran

Un giorno con la sirena di Mauro Donzella, Italia

Vivere una favola di Alice Tomassini, Italia

Vomero Travel di Guido Lombardi, Italia

VRT di Luca Vullo, Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA