Su Pottermore è online il nuovo capitolo dedicato a Dolores Umbridge, scritto da J.K.Rowling. La piattaforma gratuita dedicata al maghetto più famoso di tutti i tempi spesso ospita contenuti esclusivi: il futuro del trio dopo I Doni della Morte, o la biografia di Celestina Warbeck, tra i vari testi pubblicati.

Ma al di là del racconto di 1700 battute pensato appositamente per celebrare Halloween, è interessante registrare le dichiarazioni con cui la scrittrice britannica ha accompagnato la pubblicazione. La Rowling ha infatti  rivelato che la perfida Dolores Umbridge è ispirata a una persona reale. Qualcuno che, nelle parole della Rowling, «mi ripugnava alla sola vista».
La scrittrice non ha rivelato il nome di questa persona, pur ammettendo che si è trattata di una sua insegnante «per molto tempo. La donna in questione restituiva la mia antipatia a sua volta. Perché ci siamo messe una contro l’altra in modo istantaneo e irrazionale, davvero non lo so» ha proseguito la mamma di Harry Potter, aggiungendo anche che la “vera” Dolores Umbridge «aveva un particolare gusto per gli accessori twee, e nella mia vita ho imparato che chi ama quel tipo di oggetti ha una visione del mondo quasi sempre poco caritatevole. Una volta ho condiviso l’ufficio con un’altra donna, e lei era piena di foto di dolcissimi gattini, ma era anche la più bigotta persona del mondo. Un tale amore per le cose “zuccherine” sembra essere presente dove c’è una mancanza di reale calore umano. La Umbridge è stato uno dei personaggi che ho detestato di più, e il suo desiderio di controllare, di punire e di infliggere dolore, tutto nel nome della legge e dell’ordine, credo sia altrettanto riprovevole quanto quello puramente malefico di Lord Voldemort».

La Rowling ha anche rivelato che la Umbridge è una mezzosangue, figlia di un mago e di una babbana. Quindi, nei libri, ha mentito sulle sue origini! Cosa ne pensate di queste novità?

© RIPRODUZIONE RISERVATA