SPOILER Justice League

Negli Usa Justice League è stato accolto dalla critica in maniera non propriamente entusiasta, ma uno dei suoi protagonisti, Jason Momoa – qui nei panni di Aquaman –, continua a difendere il cinecomic Warner Bros. e il lavoro di Zack Snyder.

Come riportato da Comic Book Movie, in un’intervista rilasciata a Entertainment Weekly, Momoa – alla richiesta di un commento su come stesse andando il film al cinema – non si è nascosto dietro alla “solita” dichiarazione di facciata “Lo abbiamo fatto per i fan”, ma ha risposto difendendo sia il cinecomic sia il suo ruolo all’interno di esso.

«Cerco di tenermi alla larga da quello che dice la gente», ha dichiarato l’ex star di Trono di spade, «Alcuni miei amici hanno detto che Justice League non stava andando bene e questo mi ha buttato giù. Ma non voglio farmi incastrare. Non voglio rimanere incastrato nella negatività, non credo che possa servire a qualcosa. Ho visto Justice League due volte. E la seconda volta mi è piaciuto ancora più della prima. E tornerò a vederlo con i miei figli e con il mio figlioccio. Lo rivedrò con il pubblico perfetto, un pubblico vero, non quello delle premiere. E sono entusiasta. Non puoi continuare a tormentarti chiedendoti “perché questo, perché quello”… Sono stato di recente alla Wizard World Austin fan convention, dove ho ricevuto un premio, un’esperienza assolutamente positiva. Ovviamente non mi interessano solo i complimenti, ma se la gente ha apprezzato quello che ho fatto con Aquaman deve capire che è stata soprattutto un’idea di Zack Snyder. È arrivato con questa nuova idea su Aquaman, dicendo “lo voglio trasformare in un badass, voglio stravolgere un bel po’ di cose intorno a questo supereroe”, ed io mi sono fatto il c**o».

Ritroveremo Jason Momoa nei panni di Aquaman in un film stand alone che arriverà nelle sale entro la fine del 2018.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA