Jim Caviezel

Jim Caviezel, l’attore noto al grande pubblico per aver interpretato Gesù nel film La Passione di Cristo di Mel Gibson, nel corso di un recente intervento pubblico ha sostenuto una particolare teoria del complotto secondo cui i ricchi agirebbero contro i bambini nell’ambito della raccolta di adrenalina

In una conferenza tenutasi dalle parte di Tulsa, in Oklahoma, sui temi di “salute e libertà” e risalente allo scorso venerdì, Caviezel ha esortato i suoi uditori a soffermarsi su una tematica a suo dire scottante definita come «adrenochroning of children» (l’adenocromo è un composto chimico organico derivante dall’ossidazione dell’adrenalina).

L’espressione fa rifermento a una teoria cospirazionista caldeggiata dall’attore stando alla quale uomini facoltosi tenterebbero di allungare la propria vita sulla pelle dei più piccoli: gli adulti userebbero per i loro scopi l’adrenalina prodotta dal corpo dei bambini poco prima di morire, visto che il corpo umano in particolari momenti di sforzo o spavento ne rilascia moltissima. 

Il film che Jim Caviezel era impegnato a promuovere affronta proprio quest’argomento e s’intitola Sound of Freedom. Il regista Tim Ballard, fondatore di un’operazione dal nome Operation Underground Railroad, secondo quanto riferito era assente proprio perché impegnato altrove a sostegno di tale causa. 

«Si tratta del più spaventoso horror che io abbia mai visto – asserisce Caviezel – Si rabbrividisce solo a sentire quelle urla e per le persone che compiono simili gesti non ci sarà alcuna pietà». QUI LA CLIP DEL SUO INTERVENTO

La teoria del complotto è riconducibile a QAnon e al convegno in questione, stando a quanto riportato dal sito TMZ, gli organizzatori si sono lamentati per le restrizioni anti-COVID e per l’intervento che ritengono eccessivo, da parte del governo, nell’applicare e far rispettare tali regole. 

Foto: Getty (Piyal Hosain/Fotos International/Getty Images)

Fonte: TMZ

© RIPRODUZIONE RISERVATA