Non ha fatto in tempo ad arrivare sugli scaffali che l’autobiografia di Roger Moore, dal titolo My World Is My Bond, è già diventata oggetto di interesse per una trasposizione cinematografica da parte di due major. E a catturare l’attenzione è ancor più il nome del candidato che sarebbe già in cima alla lista delle preferenze dei produttori: Mr Johnny Depp. Il pirata dei Caraibi potrebbe quindi diventare l’alter ego del mitico agente 007 che nel suo libro (uscito negli Usa ad ottobre) ha raccontato le sue avventure hollywoodiane, senza dimenticare numerosi episodi che vedono coinvolte altre star degli anni ’50 e ’60, come Elizabeth Taylor, Lana Turner e David Niven. Stando alle prime voci circolate le case di produzione vorrebbero incentrare la pellicola proprio sul periodo in cui sono stati girati i sette episodi della saga di James Bond di cui Moore fu il protagonista. 

Al.Za.

© RIPRODUZIONE RISERVATA